3478407520 - dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 13:00 / 17:00 - 19:30


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!

Spedizioni gratuite oltre i 80,01 €

Bradicardia

Bradicardia

Cos'Ŕ? quali sono i sintomi, le cause e i rimedi.

In questo articolo troverai….



  • Cos'è la bradicardia?

  • Quali sono le cause della bradicardia?

  • Quali sono i sintomi della bradicardia?

  • Rimedi per contrastare la bradicardia

  • Come diagnosticare la bradicardia

  • Domande frequenti sulla bradicardia

  • Leaderfarma consiglia




Cos'è la bradicardia?



La bradicardia è una condizione medica caratterizzata da una riduzione della frequenza cardiaca (sotto i 60 battiti al minuto).



Tale condizione viene ulteriormente suddivisa in:



Cardiologo che controlla i valori di Bradicardia


  • bradicardia lieve (FC compresa tra i 50 ed i 59 bpm):
  • bradicardia moderata (FC compresa tra i 40 ed i 49 bpm);
  • bradicardia grave (FC inferiore ai 40 bpm).

 

Il battere del cuore molto lentamente, meno di 60 volte al minuto, può essere una condizione normale e fisiologica (bradicardia fisiologica o bradicardia sinusale) oppure essere il sintomo di una scorretta sequenza del sistema elettrico del cuore (bradicardia patologica o bradiaritmia).


Può essere dovuta a diversi fattori, tra cui l'età, lo stress emotivo o il consumo di alcol. I sintomi della bradicardia possono variare da persona a persona, ma solitamente include affaticamento, vertigini e disturbi del sonno.



 

Quali sono le cause della bradicardia?

 

La bradicardia può essere causata da diverse condizioni e fattori. Di seguito sono elencate alcune delle cause più comuni della bradicardia:


  1. Malattie cardiache: Le malattie cardiache, come l'insufficienza cardiaca, l'infarto del miocardio e la cardiomiopatia, possono danneggiare il tessuto cardiaco e interferire con la generazione o la conduzione dei segnali elettrici nel cuore, portando alla bradicardia.

  2. Problemi del sistema di conduzione: I problemi nel sistema di conduzione cardiaca, come il blocco atrioventricolare (AV) o il blocco di branca, possono ostacolare il passaggio dei segnali elettrici attraverso il cuore, causando una frequenza cardiaca lenta.

  3. Uso di farmaci: Alcuni farmaci, come beta-bloccanti, calcio-antagonisti e antiaritmici, possono abbassare la frequenza cardiaca come effetto collaterale.

  4. Malattie della tiroide: I disturbi della tiroide, come l'ipotiroidismo (bassa produzione di ormoni tiroidei), possono influenzare il ritmo cardiaco e portare alla bradicardia.

  5. Infezioni del sistema nervoso centrale: In alcune infezioni, come l'encefalite o la meningite, i segnali elettrici che regolano il ritmo cardiaco possono essere influenzati, causando una bradicardia.

  6. Carenza di elettroliti: La carenza di elettroliti essenziali come il potassio o il magnesio può disturbare la funzione cardiaca e portare a una bradicardia.

  7. Stimolazione vagale: La stimolazione eccessiva del nervo vago, spesso legata al vomito o alla pressione sulla zona del seno carotideo nel collo, può causare una temporanea bradicardia riflessa.

  8. Fattori ereditari: In alcuni casi, la bradicardia può essere dovuta a una predisposizione genetica o a malformazioni congenite del sistema di conduzione cardiaca.



È importante notare che la bradicardia può variare in gravità, da lieve a grave, e la causa specifica influenzerà il tipo di trattamento necessario. Se si sospetta di avere una bradicardia o si manifestano sintomi come svenimenti, palpitazioni o affaticamento, è fondamentale consultare un medico per una valutazione accurata e una diagnosi appropriata.




Quali sono i sintomi della bradicardia?



I sintomi della bradicardia possono variare da lievi a gravi. In molti casi, la bradicardia non causa alcun sintomo e viene scoperta solo durante un esame fisico o un esame del sangue.



I sintomi della bradicardia possono includere:




Donna con vertigini causate dalla Bradicardia




In casi più rari alcune persone potrebbero anche sperimentare:


  • sincope (svenimenti);
  • palpitazioni;
  • dolore al petto.



I sintomi di solito sono più gravi quando la frequenza cardiaca è inferiore a 50 battiti al minuto.




Quali sono i rimedi per la bradicardia?



I rimedi per la bradicardia dipendono dalla causa e dalla gravità della condizione. In molti casi, la bradicardia non richiede alcun trattamento, soprattutto se non causa sintomi o se la frequenza cardiaca lenta è considerata normale per la persona. Tuttavia, quando la bradicardia è sintomatica o è dovuta a una condizione medica sottostante, possono essere necessari interventi medici. Ecco alcuni dei rimedi possibili per la bradicardia:


  1. Monitoraggio regolare: Se la bradicardia è lieve e non causa sintomi significativi, il medico può semplicemente raccomandare un monitoraggio regolare per verificare eventuali cambiamenti nel ritmo cardiaco.

  2. Cambiamenti nello stile di vita: In alcuni casi, apportare modifiche allo stile di vita può aiutare a gestire la bradicardia. Queste modifiche possono includere l'eliminazione di fattori scatenanti come l'abuso di alcol o droghe e il controllo delle malattie sottostanti come le malattie della tiroide.

  3. Farmaci: In alcune situazioni, il medico può prescrivere farmaci per aumentare la frequenza cardiaca o per trattare la causa sottostante della bradicardia. Ad esempio, i farmaci antiaritmici possono essere utilizzati per regolare il ritmo cardiaco.

  4. Pacemaker: Se la bradicardia è grave, sintomatica o non risponde ai farmaci, può essere necessario l'impianto di un pacemaker. Un pacemaker è un dispositivo medico impiantabile che monitora costantemente il ritmo cardiaco e fornisce impulsi elettrici al cuore quando la frequenza cardiaca scende al di sotto di una soglia predefinita. Ciò aiuta a mantenere una frequenza cardiaca adeguata.

  5. Trattamento della condizione sottostante: Se la bradicardia è causata da una malattia cardiaca, un problema del sistema di conduzione o una condizione medica sottostante, il trattamento mirato di quella condizione può risolvere o migliorare la bradicardia.



È importante sottolineare che il trattamento specifico per la bradicardia deve essere stabilito da un medico in base alla valutazione individuale del paziente. Se si sospetta di avere la bradicardia o se si manifestano sintomi come svenimenti, palpitazioni o affaticamento, è fondamentale consultare un medico per una diagnosi accurata e un piano di trattamento appropriato.




Come si diagnostica la bradicardia?



Per diagnosticare la bradicardia, il medico controllerà il battito cardiaco e valuterà se i sintomi sono gravi o meno. In alcuni casi, potrebbe essere necessario eseguire ulteriori test come un'ecocardiografia o un elettrocardiogramma. Se vengono rilevati problemi alla tiroide o al cuore, potranno essere necessari ulteriori test per determinarne la causa.



Domande frequenti sulla Bradicardia


Che cos'è la bradicardia?


La bradicardia è una condizione in cui il cuore batte a una frequenza più lenta rispetto alla norma, che è di solito di 60-100 battiti al minuto in un adulto a riposo.




Quali sono i sintomi della bradicardia?


I sintomi della bradicardia possono variare da persona a persona e possono includere affaticamento, sensazione di vertigini o svenimento (sincope), palpitazioni, difficoltà di concentrazione e intolleranza all'esercizio.




Quali sono le cause della bradicardia?


La bradicardia può essere causata da diverse condizioni, tra cui malattie cardiache, problemi del sistema di conduzione cardiaca, uso di farmaci, malattie della tiroide, infezioni del sistema nervoso centrale e carenza di elettroliti come il potassio.




Quali sono le complicazioni associate alla bradicardia?


La bradicardia può portare a complicazioni gravi se non viene gestita adeguatamente, tra cui sincope (svenimento), insufficienza cardiaca, ipotensione (pressione sanguigna bassa) e aumento del rischio di eventi cardiaci come ictus o attacco di cuore.




Come viene diagnosticata la bradicardia?



Uomo che esegue controlli per la diagnosi della bradicardia


Il medico può diagnosticare la bradicardia attraverso una serie di test, tra cui l'elettrocardiogramma (ECG), l'holter cardiaco e il test da sforzo. Questi test possono aiutare a identificare la causa e la gravità della bradicardia.




Quali sono le opzioni di trattamento per la bradicardia?


Il trattamento della bradicardia dipende dalla causa e dalla gravità della condizione e può includere monitoraggio regolare, farmaci per aumentare la frequenza cardiaca e l'impianto di un pacemaker, un dispositivo medico che regola il ritmo cardiaco.




Posso prevenire la bradicardia?


Non sempre è possibile prevenire la bradicardia, ma adottare uno stile di vita sano, evitare l'abuso di alcol o droghe e gestire le malattie cardiache o della tiroide può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare questa condizione.




Che cosa causa la bradicardia nei bambini?


La bradicardia nei bambini può essere causata da diverse condizioni, tra cui malformazioni cardiache congenite, infezioni, malattie della tiroide e l'effetto di alcuni farmaci. È importante consultare un pediatra se si sospetta la presenza di bradicardia nei bambini.




Qual è la differenza tra la bradicardia e l'aritmia?


La bradicardia si riferisce a una frequenza cardiaca anormalmente bassa, mentre l'aritmia è un termine generico che indica qualsiasi anomalia del ritmo cardiaco, che può essere sia troppo lento (bradicardia) che troppo veloce (tachicardia). In altre parole, la bradicardia è un tipo di aritmia.




Come viene trattata la bradicardia nei neonati?


Nei neonati con bradicardia grave o sintomatica, può essere necessario l'impianto di un pacemaker temporaneo o permanente per regolare il ritmo cardiaco. La gestione della bradicardia nei neonati richiede una valutazione e un trattamento specialistico.




Qual è la bradicardia sinusale?


La bradicardia sinusale è una forma comune di bradicardia in cui la frequenza cardiaca lenta è causata da una ridotta attività del nodo senoatriale, il "marcapasso naturale" del cuore. Spesso è benigna, ma può richiedere trattamento se causa sintomi.




Esistono fattori di rischio per la bradicardia?


Sì, ci sono diversi fattori di rischio che possono aumentare la probabilità di sviluppare la bradicardia, tra cui l'età avanzata, la presenza di malattie cardiache, la storia familiare di disturbi cardiaci e l'uso di alcuni farmaci che influenzano il ritmo cardiaco.




La bradicardia è sempre un problema medico?


Non necessariamente. In alcuni casi, una frequenza cardiaca inferiore a 60 battiti al minuto può essere normale e ben tollerata da alcune persone, specialmente se sono atletiche. Tuttavia, se la bradicardia è sintomatica o è causata da una condizione medica sottostante, può richiedere una valutazione e un trattamento medico.




Qual è il ruolo del pacemaker nella gestione della bradicardia?


Un pacemaker è un dispositivo medico impiantabile che aiuta a regolare il ritmo cardiaco. Nel caso della bradicardia, un pacemaker può essere impiantato per monitorare il cuore e fornire impulsi elettrici quando la frequenza cardiaca scende al di sotto di una soglia predefinita. Ciò aiuta a mantenere una frequenza cardiaca adeguata.



Fonti dell'articolo:

Ministero della Salute.

NHS.

 



Leaderfarma consiglia



Il consiglio più efficace per prevenire la bradicardia consiste nel ridurre al minimo il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Per ottenere questo obiettivo bisogna avere uno stile di vita sano, tenere sotto controllo i livelli di colosterolo nel sangue e mantenere la pressione arteriosa entro i livelli normali (120/80 mm Hg).


I farmacisti di Leaderfarma.it consigliano di:


  • Seguire un’alimentazione sana, varia ed equilibrata, fatta di porzioni modeste, povera di sale e grassi saturi, ricca di verdura e frutta, cereali integrali, legumi e pesce;
  • Mantenere il peso ideale;
  • Svolgere una regolare attività fisica;
  • Non fumare.


Per contrastare la bradicardia
inoltre i farmacisti di Leaderfarma.it consigliano alcuni prodotti molto utili che potrai trovare in fondo all'articolo.


Cliccando sui prodotti che più vi interessano potrete visualizzare le relative schede-prodotto dettagliate, in modo da capire quale possa fare al caso vostro.
Inoltre è attiva la sezione " hai domande? " (sempre all'interno delle singole schede prodotto), attraverso la quale potrete chiederci qualsiasi cosa sul prodotto e/o disturbo sul quale avete delle curiosità.

Speriamo che queste informazioni ti siano state di aiuto. Continua a seguire il nostro blog e rimani aggiornato su tutte le nostre offerte.

 


Tutte le informazioni contenute in questo articolo sono fornite a solo scopo informativo, in nessun caso costituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Come specificato in ogni articolo se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

Recensioni certificate

Sappiamo come rendervi felici