3478407520 - dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 13:00 / 17:00 - 19:30


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!

Spedizioni gratuite oltre i 80,01 €

Zucchina - Alimenti

ZUCCHINA



1. Descrizione e origini della Zucchina
2. Varietà di Zucchina
3. Benefici e controindicazioni della Zucchina
4. Proprietà nutrizionali della Zucchina
5.
Ricetta saporita con le zucchine: "Cavatelli con Zucchine e Pancetta"


 

1. Descrizione e origini della Zucchina



Che cos'è la zucchina? Quali sono le origini della zucchina?Si possono mangiare le zucchine crude?


La zucchina detta anche zucchino è il frutto immaturo della pianta di zucchetta (Cucurbita pepo) appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae.

La pianta presenta grosse foglie piuttosto ispide e rugose, divise in più lobi da profonde insenature. Se ne consumano i frutti tenerissimi, appena formati, ma anche i fiori quando sono ancora in boccio.
Le zucchine sono frutti dalla forma allungata e una buccia di colore verde scuro striato o punteggiato, oppure verde chiaro o giallo; la polpa è tenera di colore bianco al cui interno si scorgono appena i semi.
Le zucchine sono un alimento molto versatile e possono essere consumate anche crude, ad esempio grattugiate in insalate o tagliate a fette sottili per l'antipasto.

Le zucchine sono ormai reperibili sul mercato tutto l'anno, anche se quelle italiane sono presenti sul mercato da aprile a settembre. Con le serre e l'importazione da altri continenti il problema è stato superato.
La zucchina è originaria delle Americhe, in particolare delle regioni dell'America centrale. Numerose testimonianze storiche ci dicono che era coltivata già nel 1200 avanti Cristo in Perù. Probabilmente all'epoca venivano consumati i semi, altamente energici e ricchi di proteine, e solo successivamente iniziò la selezione per il consumo dei frutti.
Sono state coltivate per migliaia di anni da queste popolazioni prima di diffondersi in tutto il mondo grazie agli scambi culturali e commerciali tra i continenti dopo la scoperta dell'America da parte di Cristoforo Colombo nel 1492. Gli europei successivamente introdussero le zucchine in Europa, dove furono adottate e coltivate in diverse varietà.

È però in Italia che sono “derivate”, tramite incroci, le varie tipologie di zucchine attuali, diffuse in tutto il mondo.
Tuttora l’Italia è uno dei maggiori produttori al mondo di quest’ortaggio.

 


2.
Varietà di Zucchina
 


Quali sono le principali varietà di zucchina? Quali sono le varietà di zucchine disponibili?



Esistono numerose varietà di zucchine che differiscono tra loro per forma, colore, dimensione e infine qualità della polpa.
Di seguito troviamo le principali varietà di zucchine italiane:

1) Tonda di Piacenza: perfettamente sferica e di medie dimensioni, dalla superficie liscia e di colore verde scuro, la polpa è solida e gustosa. Può essere consumata cotta o arrostita, è ideale per essere scavata e servita ripiena in numerose ricette, di carne o vegetariane.

2) Tonda di Firenze: questa varietà toscana è tonda, con buccia tenerissima di colore verde salvia chiaro, liscia. Ha un sapore molto delicato, e pertanto indicata per farla ripiena, per risotti e fritta.
3) Tonda di Nizza: è una varietà molto antica, originaria della riviera francese, nel sud della Francia. La più diffusa tra le zucchine di forma tonda insieme alla varietà di Piacenza. Si distingue per il colore verde chiaro e brillante e consistenza soda. Dalla forma tondeggiante e il gusto particolarmente dolce. Questa varietà è ideale per farla ripiena.
4) Striata di Napoli: si distingue per la forma cilindrica lunga e sottile di notevoli dimensioni. È caratterizzata da una buccia verde chiara striata longitudinalmente da sfumature verde scuro. Sono utilizzate in numerose ricette tradizionali, tra cui, in particolare, le zucchine alla scapece.
5) Ortolana di Faenza: frutto cilindrico lungo circa 20 cm, di colore verde chiaro leggermente maculata. Indicata per le vellutate e le creme di verdura, ma anche come accompagnamento della pasta.
6) Bianca di Trieste: si fa notare per il suo colore bianco-verdastro, forma allungata e buccia estremamente sottile. Con più polpa e dal sapore più delicato, è ottima per essere gustata a crudo o in crema aromatizzata con olio e basilico.
7) Nera di Milano: la più comune tra i banchi dell’ortofrutta, il prediletto in cucina per l’estrema versatilità. Questa zucchina è conosciuta molto bene e tutti l’abbiamo assaggiata almeno una volta. Di colore verde scuro e forma cilindrica, dalla polpa priva di semi di color chiaro. È particolarmente tenera e può essere consumata sia cruda che cotta. È la zucchina ideale per moltissime ricette.
8) Romanesca: tipica del territorio laziale dove viene largamente coltivata e consumata. Caratterizzata da un colore verde chiaro striato e forma stellata, sono infatti molto evidenti le sfaccettature e gli spigoli. È facile trovarla in vendita con ancora il fiore attaccato. Si mangia cotta ed essendo poco acquosa mantiene la polpa soda anche dopo la cottura. Dà il meglio di sé saltato in padella con tanto olio buono. È ottima come contorno primaverile, con le uova e come sugo per la pasta.
9) Lunga fiorentina: tipica di Arezzo e della provincia di Firenze. Molto simile alla romanesca, ma si differenzia da quest’ultima per le misure. Di forma allungata e colore che va dal verde chiaro al verde scuro con diverse sfumature e presenta costole longitudinali molto. Questa varietà dalla superficie rigata in modo marcato può avere colore verde chiaro o scuro e viene raccolta spesso con il fiore. Molto apprezzata per il sapore e la consistenza tenera della polpa. È ottima da sola, fritta o trifolata, oppure come condimento di primi piatti. La pasta ovviamente è la sua specialità.
10) Rigata pugliese: presenta una forma allungata e una buccia di colore verde scuro striato o punteggiato, oppure verde chiaro o giallo; la polpa è sempre bianca. varietà piena di gusto e versatile in cucina.



3. Benefici e controindicazioni della Zucchina



Quali sono i benefici della zucchina? A cosa fa bene la zucchina? Quali sono le controindicazioni della zucchina? Quando non mangiare le zucchine?


La zucchina è un ortaggio versatile e nutriente che offre diversi benefici per la salute quando inclusa in una dieta equilibrata, quali:

1) Basso contenuto calorico: la zucchina è povera di calorie, il che la rende un'ottima scelta per chi cerca di controllare il peso o ridurre l'apporto calorico.
2) Ricca di fibre: la zucchina è una buona fonte di fibre alimentari, che sono importanti per la digestione regolare e possono aiutare a mantenere il senso di sazietà.
3) Vitamine e minerali: le zucchine contengono vitamine essenziali come la vitamina C, la vitamina A, la vitamina K e varie vitamine del gruppo B. Forniscono anche minerali come il potassio e il manganese.
4) Antiossidanti: le zucchine contengono composti antiossidanti, tra cui carotenoidi come il beta-carotene e la luteina, che possono aiutare a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.
5) Idratazione: le zucchine sono composte principalmente da acqua, il che le rende un alimento idratante.
6) Supporto per la salute del cuore: le zucchine possono contribuire a mantenere sani il cuore e il sistema cardiovascolare grazie al loro contenuto di fibre, potassio e antiossidanti.
7) Controllo del diabete: le fibre presenti nelle zucchine possono aiutare a regolare i livelli di zucchero nel sangue e a migliorare la sensibilità all'insulina.
8) Digestione: le fibre nelle zucchine promuovono la salute del tratto digestivo e possono prevenire problemi come la stitichezza.
9) Visione: la vitamina A e la luteina contenute nelle zucchine sono importanti per la salute degli occhi e possono contribuire a mantenere una buona visione.
10) Pelle sana: gli antiossidanti presenti nelle zucchine possono contribuire a mantenere la pelle sana e a contrastare i danni causati dai radicali liberi.

La zucchina è generalmente considerata un alimento sicuro e sano per la maggior parte delle persone. Tuttavia, alcune persone potrebbero dover fare attenzione o limitare il consumo di zucchine per diverse ragioni. Ecco alcune possibili controindicazioni o considerazioni:
- Allergie: se sei allergico a ortaggi come le zucchine o altre zucche, dovresti evitare il consumo di zucchine o consultare un allergologo prima di includerle nella tua dieta.
- Problemi digestivi: alcune persone potrebbero avere difficoltà a digerire le zucchine crude o non completamente cotte. In tali casi, cucinare le zucchine può renderle più facili da digerire.
- Problemi renali: le zucchine contengono una quantità moderata di ossalati, che possono contribuire alla formazione di calcoli renali in persone predisposte. Chi ha una storia di calcoli renali potrebbe voler limitare il consumo di zucchine o consultare un medico o un dietologo.
- Interazioni farmacologiche: alcune persone potrebbero prendere farmaci che possono interagire con i nutrienti presenti nelle zucchine. Ad esempio, le zucchine contengono vitamina K, che può interferire con i farmaci anticoagulanti. È importante consultare un professionista della salute se hai domande o preoccupazioni in merito alle interazioni tra farmaci e cibo.
In generale, per la maggior parte delle persone, le zucchine sono un alimento sano e sicuro da includere in una dieta equilibrata. Tuttavia, è importante prestare attenzione alle proprie reazioni individuali e consultare un medico o un dietologo in caso di preoccupazioni specifiche o condizioni mediche.






4. Proprietà nutriozionali della Zucchina



Qual è il valore nutrizionale delle zucchine? Quante calorie hanno le zucchine? Quali vitamine e minerali contengono le zucchine?



Nella tabella sottostante è presente la composizione chimica e il valore energetico per 100g di zucchina.

 

 

Nutriente

Quantità per 100g

Calorie

17 kcal

Acqua

circa 95 g

Carboidrati totale

3,11 g

- Zuccheri

2,52 g

- Fibre

1 g

Proteine

1,21 g

Grassi totali

0,32 g

- Grassi saturi

0,08 g

- Grassi monoinsaturi

0,01 g

- Grassi polinsaturi

0,16 g

Colesterolo

0 mg

- Vitamina A (come betacarotene)

384 µg 

- Vitamina C

17,9 mg 

- Vitamina K

4,3 µg 

- Vitamina B6

0,163 mg 

- Folati (Vitamina B9)

24 µg 

- Potassio

261 mg 

- Magnesio

18 mg 

- Rame

0,045 mg 

- Manganese

0,172 mg 

- Ferro

0,37 mg 

- Zinco

0,32 mg

- Calcio

16 mg 

- Fosforo

38 mg 



5. Ricetta Saporita


"Cavatelli con Zucchine e Pancetta"



Scopri una deliziosa combinazione di sapori italiani con la nostra ricetta di Cavatelli con Zucchine e Pancetta. Questo piatto ricco e cremoso è perfetto per soddisfare il tuo palato in qualsiasi occasione. Con ingredienti di alta qualità e istruzioni facili da seguire, imparerai a creare una vera prelibatezza culinaria. Prepara la tua pentola e preparati a goderti un'esplosione di sapore con questa ricetta classica e appagante...





Ingredienti per 2 persone

 

- 250-300 grammi di cavatelli o pasta a tua scelta
- 150 g di pancetta dolce o affumicata, tagliata a cubetti
- 2 zucchine medie, tagliate a dadini
- 1 cipolla piccola, tritata finemente
- 50 g tazza di formaggio grattugiato
- Olio d'oliva extra vergine
- Sale e pepe nero, a piacere


Istruzioni


1.
Inizia portando a ebollizione una pentola d'acqua leggermente salata. 
2. In una padella grande, riscalda un po' di olio d'oliva a fuoco medio. Aggiungi i cubetti di pancetta e cuocili fino a renderli croccanti. Utilizzando un mestolo forato, rimuovi la pancetta dalla padella e mettila da parte.
3. Nella stessa padella, aggiungi la cipolla tritata e i dadini di zucchine. Cuoci per circa 5-7 minuti, mescolando di tanto in tanto, finché le zucchine diventano tenere e leggermente dorati.
4. Riporta la pancetta croccante nella padella con le zucchine e la cipolla.
5. Incorpora il formaggio grattugiato nella padella e mescola fino a quando il formaggio si è completamente sciolto.
6. Quando l'acqua bolle cala la pasta seguendo le indicazioni sulla confezione fino a raggiungere la cottura "al dente". Scola la pasta e conserva un po' di acqua di cottura.
7. Amalgamare la pasta con il condimento di zucchine, pancetta, cipolla e formaggio, mescolando accuratamente per distribuire uniformemente il condimento.


Questa ricetta di cavatelli con zucchine e pancetta è un piatto che delizia il palato, perfetto per una cena speciale o un pasto confortante in ogni stagione. Buon appetito!

Recensioni certificate

Sappiamo come rendervi felici