3478407520 - dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 13:00 / 17:00 - 19:30

Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!

Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!

Spedizioni gratuite oltre i 80,01 €

Vertiserc - Foglietti Illustrativi

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO



1.DENOMINAZIONE DELLA SPECIALITÀ MEDICINALE


Vertiserc 8 mg compresse.
Vertiserc 16 mg compresse.
Vertiserc 24 mg compresse.
Vertiserc 8 mg/ml gocce orali, soluzione.



2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA


Vertiserc 8 mg compresse contiene:


8 mg di betaistina dicloridrato equivalente a 5,21 mg di betaistina.

 

Vertiserc 16 mg compresse contiene:


16 mg di betaistina dicloridrato equivalente a 10,42 mg di betaistina.

 

Vertiserc 24 mg compresse contiene:


24 mg di betaistina dicloridrato equivalente a 15,63 mg di betaistina.

 

Vertiserc 8 mg/ml gocce orali, soluzione contiene:


8 mg di betaistina dicloridrato equivalente a 5,21 mg di betaistina per ml.

Eccipienti: Vertiserc 8 mg/ml gocce orali, soluzione contiene 0,05 ml di etanolo 96% per ml, 0,8 mg di metil paraidrossibenzoato E218 per ml e 0,2 mg di propil paraidrossibenzoato E216 per ml.
Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.


3. FORMA FARMACEUTICA


Vertiserc 8 mg: compressa


Compressa rotonda, piatta, di colore da bianco a biancastro, con bordo smussato, di diametro 7 mm e con impresso 256 su un lato della compressa.

 

Vertiserc 16 mg: compressa


Compressa rotonda, biconvessa, con linea di frattura, di colore da bianco a biancastro, con bordo smussato, di diametro 8,5 mm e con impresso 267 su un lato della compressa da entrambe le parti della linea di frattura.
La compressa è divisibile in metà uguali.

 

Vertiserc 24 mg: compressa

Compressa rotonda, biconvessa, con linea di frattura, di colore da bianco a biancastro, con bordo smussato, di diametro 10 mm e con impresso 289 su un lato della compressa da entrambe le parti della linea di frattura. La linea di frattura serve solo a facilitare la rottura delle compresse per favorire la deglutizione e non a dividerle in dosi uguali.

 

Vertiserc 8 mg/ml: gocce orali, soluzione


Liquido, trasparente, da incolore a giallo pallido, aroma cioccolato.



4. INFORMAZIONI CLINICHE

 

4.1 Indicazioni terapeutiche


Vertiserc è indicato per la Sindrome di Ménière i cui sintomi principali includono vertigini (con nausea e vomito), progressiva perdita dell’udito e tinnito.

 

4.2 Posologia e modo di somministrazione


Posologia


Adulti


La dose consigliata è compresa tra 24 e 48 mg al giorno, suddivisa in più somministrazioni, preferibilmente ai pasti.


Compresse

 

Compresse da 8 mg

Compresse da 16 mg

Compresse da 24 mg

1-2 compresse
per tre volte al giorno

1 compressa
per due-tre volte al giorno

1 compressa
per due volte al giorno

 

Gocce orali, soluzione


La dose consigliata è compresa tra 24 e 48 mg al giorno, suddivisa in più somministrazioni.
1-2 ml per tre volte al giorno o 3 ml per due volte al giorno.

 

Modo di somministrazione


Compresse da 8, 16, 24 mg: devono essere deglutite con acqua.
Gocce orali, soluzione: la confezione contiene una siringa dosatrice con segni di graduazione a 1, 2 e 3 ml (vedere anche paragrafo 6.6 Precauzioni particolari per lo smaltimento e la manipolazione). La soluzione di Vertiserc può essere diluita in acqua.

 

Compresse e Gocce orali, soluzione:


La posologia deve essere aggiustata sulla base della risposta individuale.
Non ci sono limitazioni alla durata del trattamento.

 

Popolazione pediatrica


Vertiserc non deve essere utilizzato nei bambini e adolescenti al di sotto dei 18 anni, poiché non sono disponibili dati sufficienti di sicurezza ed efficacia in tale popolazione.

 

Anziani


Sebbene ci siano dati limitati derivanti da studi clinici negli anziani, l’ampia esperienza derivante
dalla commercializzazione suggerisce che non è necessario alcun aggiustamento della dose in
questa popolazione di pazienti.

 

Pazienti con insufficienza renale


Non sono disponibili studi clinici specifici in pazienti con insufficienza renale ma in base all’esperienza derivante dalla commercializzazione non sembra essere necessario alcun aggiustamento della dose in questa popolazione di pazienti.

 

Pazienti con insufficienza epatica


Non sono disponibili studi clinici specifici in pazienti con insufficienza epatica ma in base all’esperienza derivante dalla commercializzazione non sembra essere necessario alcun aggiustamento della dose in questa popolazione di pazienti.

 

4.3 Controindicazioni


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Ulcera peptica in fase attiva. Feocromocitoma. Età pediatrica. Generalmente controindicato in gravidanza.

 

4.4 Avvertenze speciali e precauzioni di impiego


I pazienti affetti da asma bronchiale e con anamnesi di ulcera peptica devono essere attentamente monitorati in corso di trattamento.

 

Informazioni importanti su alcuni eccipienti


Vertiserc gocce orali, soluzione contiene:


5 vol% di alcool (etanolo 96 %).
Considerando la massima dose singola (3 ml = 120 mg), questa sarebbe equivalente a 3 ml di birra o 1,3 ml di vino per dose.
Nocivo per coloro che soffrono di alcolismo. Il contenuto di alcool deve essere tenuto in considerazione nella somministrazione a donne in gravidanza e allattamento, bambini e gruppi ad alto rischio, quali pazienti che soffrono di insufficienza epatica o epilessia.
Vertiserc gocce orali, soluzione contiene metile paraidrossibenzoato (E218) e propile para idrossibenzoato (E216). Possono causare reazioni allergiche (anche ritardate).
Vertiserc gocce orali, soluzione contiene betaistina. L'inalazione accidentale della soluzione di betaistina può teoricamente indurre broncospasmo e ipotensione arteriosa.

 

4.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione


Non sono stati effettuati studi di interazione in vivo. In base ai dati in vitro non ci si aspetta un’inibizione in vivo sugli enzimi del citocromo P450.
I dati in vitro indicano un’inibizione del metabolismo della betaistina da parte di farmaci inibitori delle monoaminossidasi (IMAO), compresi gli IMAO di sottotipo B (ad esempio selegilina). Si raccomanda cautela nell’utilizzo di betaistina e IMAO (compresi IMAO –B selettivi) in associazione.
Dal momento che la betaistina è un analogo dell’istamina, l’interazione tra betaistina ed antistaminici potrebbe in teoria influire sulla efficacia di uno di questi farmaci.

 

4.6 Gravidanza, allattamento e fertilità


Gravidanza


Non sono disponibili dati clinici adeguati relativi all’uso di betaistina in gravidanza.
Studi effettuati su animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti sulla tossicità riproduttiva a esposizioni terapeutiche clinicamente rilevanti.
Come misura precauzionale, è preferibile evitare l'uso di betaistina durante la gravidanza.

 

Allattamento


Non è noto se la betaistina sia secreta nel latte materno.
La betaistina è escreta nel latte del ratto. Effetti osservati dopo il parto in studi su animali sono limitati a dosi molto elevate. L’importanza del farmaco per la madre deve essere valutata in rapporto ai benefici dell’allattamento ed ai rischi potenziali per il neonato.

 

Fertilità


Studi su animali non hanno mostrato effetti sulla fertilità nei ratti.

 

4.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari


Vertiserc è indicato per la Sindrome di Ménière i cui sintomi principali includono vertigini, perdita dell’udito e tinnito.
Ciascuna patologia può influire negativamente sulla capacità di guidare o di usare macchinari.
Negli studi clinici disegnati in modo specifico per valutare la capacità di guidare e di usare macchinari Vertiserc non ha avuto alcun effetto o effetti trascurabili.
Considerando che Vertiserc gocce orali, contiene piccole quantità di etanolo (alcool), l’uso di Vertiserc può ridurre la capacità di reagire, compromettendo così la capacità di guidare veicoli e l’utilizzo di macchinari.

 

4.8 Effetti indesiderati

 

I seguenti effetti indesiderati sono stati osservati con le frequenze sotto riportate nei pazienti trattati con betaistina durante studi clinici controllati verso placebo

 

molto comune (≥1/10);

comune (≥1/100, <1/10);

non comune (≥1/1000, <1/100);

raro (≥1/10.000, <1/1.000);

molto raro (<1/10.000).

 

Patologie gastrointestinali


Comune: nausea e dispepsia

 

Patologie del sistema nervoso


Comune: cefalea.

Oltre agli eventi segnalati negli studi clinici, i seguenti effetti indesiderati sono stati segnalati spontaneamente durante la commercializzazione e in letteratura. Dai dati disponibili non si può stimare una frequenza precisa che perciò è da considerarsi “non nota”.

 

Disturbi del sistema immunitario


Reazioni di ipersensibilità come ad esempio l’anafilassi.

 

Patologie gastrointestinali


Lievi disturbi gastrici (ad esempio vomito, dolore gastrointestinale, distensione addominale e gonfiore) generalmente risolvibili con l’assunzione del farmaco durante i pasti o con la riduzione del dosaggio.

 

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo


Reazioni di ipersensibilità cutanea e sottocutanea, in particolare edema angioneurotico, orticaria, rash e prurito.

 

Segnalazione delle reazioni avverse sospette


La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazioni avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione.


4.9 Sovradosaggio


Sono stati riportati pochi casi di sovradosaggio.
Alcuni pazienti hanno manifestato con dosi fino a 640 mg sintomi di intensità da lieve a moderata (ad esempio nausea, sonnolenza, dolore addominale).
Complicazioni più gravi (ad esempio convulsioni, complicazioni polmonari o cardiache) sono state riportate in casi di sovradosaggio intenzionale di betaistina specialmente in combinazione con altri farmaci sovradosati. Il trattamento del sovradosaggio deve includere misure di supporto standard.


5. PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE


5.1 Proprietà farmacodinamiche


Categoria farmacoterapeutica: Preparati antivertigine.
Codice ATC: N07CA01

Betaistina dicloridrato è un prodotto di sintesi originale attivo a livello della microcircolazione d'organo che contribuisce a ristabilire il flusso microcircolatorio. Tale azione è stata evidenziata anche a livello di labirinto.
Non sono state peraltro evidenziate: alterazioni della permeabilità capillare, né modificazioni della pressione arteriosa, né influenze sulla muscolatura liscia e sulla secrezione acida gastrica. Betaistina dicloridrato è un farmaco istamino simile, che agisce quindi come l'istamina sugli sfinteri precapillari aumentando il flusso microcircolatorio precapillare. Studi sugli animali hanno dimostrato che la betaistina dicloridrato agisce in maniera qualitativamente simile all'istamina, però, diversamente da questa è somministrabile per via orale ed è scevra degli effetti collaterali dell'istamina.
In uno studio condotto sulle compresse orodispersibili da 24 mg che ha utilizzato un metodo bioanalitico sensibile, è stato dimostrato che le concentrazioni plasmatiche del precursore della betaistina raggiungono il livello massimo entro un’ora dopo la somministrazione.

 

5.2 Proprietà farmacocinetiche


Assorbimento


La betaistina somministrata per via orale è assorbita rapidamente e quasi completamente da tutto il tratto gastrointestinale. Dopo l’assorbimento è rapidamente e quasi completamente metabolizzata in acido 2-piridilacetico (2-PA che non ha attività farmacologica). I livelli plasmatici di betaistina sono molto bassi e quindi le analisi farmacocinetiche si basano sulla misurazione del suo metabolita 2-PAA nel sangue e nelle urine. Dopo il pasto la Cmax è più bassa rispetto a quella riscontrata a digiuno. Tuttavia l’assorbimento totale della betaistina è simile in entrambe le condizioni, dimostrando che l’assunzione di cibo solo rallenta l’assorbimento della betaistina.

 

Distribuzione


La percentuale di betaistina legata alle proteine plasmatiche è inferiore al 5%.

 

Biotrasformazione


Dopo somministrazione orale di betaistina, la concentrazione plasmatica (e urinaria) del 2-PAA raggiunge il suo massimo 1 ora dopo l’assunzione e diminuisce con un’emivita di circa 3,5 ore.

 

Escrezione


Il 2-PAA è rapidamente escreto nelle urine. Circa l’85% della dose iniziale si ritrova nelle urine. Di minore importanza è l’escrezione biliare della betaistina stessa.

 

Linearità


Le percentuali di ritrovamento sono costanti per dosi orali comprese in un intervallo di 8 – 48 mg, indicando che la farmacocinetica della betaistina è lineare e suggerendo che la via metabolica coinvolta non viene saturata.

 


5.3 Dati preclinici di sicurezza


Tossicità cronica


Gli effetti avversi nel sistema nervoso sono stati osservati nei cani e nei babbuini dopo somministrazioni di dosi endovenose pari o superiori a 120 mg/kg.
Test di tossicità orale cronica per 18 mesi nei ratti alla dose di 500 mg/kg e di 6 mesi nei cani alla dose di 25 mg/kg hanno mostrato che la betaistina è ben tollerata senza tossicità definitiva.

 

Potenziale mutageno e cancerogeno


La betaistina non ha potenziale mutageno.
In uno studio di tossicità cronica di 18 mesi nei ratti la betaistina fino a una dose di 500 mg/kg non ha mostrato alcuna evidenza di potenziale cancerogeno.

 

Tossicità di riproduzione


Gli effetti negli studi di tossicità riproduttiva sono stati osservati solo a esposizioni considerate sufficientemente in eccesso rispetto all'esposizione umana massima che indica scarsa rilevanza per l'uso clinico.


6. INFORMAZIONI FARMACEUTICHE


6.1 Elenco degli eccipienti


Vertiserc compresse contiene:
cellulosa microcristallina, mannitolo (E421), acido citrico, silice colloidale anidra, talco.

Vertiserc gocce orali, soluzione contiene:
metile paraidrossibenzoato (E218), propile paraidrossibenzoato (E216), etanolo 96 %, saccarina sodica, aroma di cioccolato, acqua depurata.

 

6.2 Incompatibilità


Non pertinente.

 


6.3 Periodo di validità


Vertiserc 8 mg compresse: tre anni.
Vertiserc 16 mg compresse: tre anni.
Vertiserc 24 mg compresse: tre anni.
Vertiserc 8mg/ml gocce orali, soluzione: tre anni (tre mesi dopo l’apertura del flacone).

 


6.4 Precauzioni particolari per la conservazione


Vertiserc compresse: questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.
Vertiserc gocce orali, soluzione: conservare a temperatura non superiore a 25 °C.

 

6.5 Natura e contenuto del contenitore


Compresse in blister opaco di PVC/PVDC e alluminio:

Astuccio da 50 compresse da 8 mg;
astuccio da 20 e 50 compresse da 16 mg;
astuccio da 20 compresse da 24 mg.

Gocce orali, soluzione:

Astuccio contenente flacone di vetro da 60 ml e siringa dosatrice.
E’ possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

 

6.6 Precauzioni particolari per lo smaltimento e la manipolazione


Il medicinale non utilizzato ed i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.

 

Gocce orali, soluzione


Vertiserc gocce orali, soluzione orale può essere assunto diluito in acqua. Se sceglie questa soluzione, deve svuotare la siringa riempita con la dose corretta in un bicchiere di acqua ed agitare la soluzione prima di berla.
Altrimenti il contenuto della siringa può essere trasferito in un cucchiaio da tavola per la somministrazione.
La siringa deve essere risciacquata con acqua dopo l’uso.


7. TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO


Mylan Italia S.r.l.
Via Vittor Pisani, 20
20124 Milano.


8. NUMERI DELL’AUTORIZZAZIONE ALL’IMMISSIONE IN COMMERCIO


Vertiserc 8 mg compresse – 50 compresse AIC n. 027232014.
Vertiserc 16 mg compresse – 20 compresse AIC n. 027232026.
Vertiserc 16 mg compresse – 50 compresse AIC n. 027232038.
Vertiserc 24 mg compresse – 20 compresse AIC n. 027232040.
Vertiserc 8 mg/ml gocce orali, soluzione – flacone 60 ml AIC n. 027232053.


9. DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL’AUTORIZZAZIONE


Rinnovo dell’autorizzazione: 15/11/2009.


10. DATA DI REVISIONE DEL TESTO:


Documento reso disponibile da AIFA il 09/09/2022.


👈Torna al foglietto illustrativo.

Fonte dell'articolo: Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco)

Tutte le informazioni contenute in questo articolo sono fornite a solo scopo informativo, in nessun caso costituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Come specificato in ogni articolo se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.



Recensioni certificate

Sappiamo come rendervi felici