3478407520 - dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 13:00 / 17:00 - 19:30


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!

Spedizioni gratuite oltre i 80,01 €

Febbre: sintomi, cause e rimedi

Febbre: Sintomi, Cause, Rimedi e FAQ - Guida Completa

Indice dell'articolo:

 

1. Cos'è la febbre?
2.
Decorso della febbre
3.
Definizioni di febbre
4.
Quali sono i sintomi della febbre?
5.
Quali sono i farmaci contro la Febbre?
6. Prevenzione della Febbre
7.
Domande frequenti sulla Febbre




1. Cos’è la febbre?



La febbre è una condizione medica caratterizzata da un temporaneo aumento della temperatura corporea, spesso in risposta a un'infezione o a un'infiammazione. La febbre è un segnale che il corpo sta combattendo contro un agente patogeno come virus, batteri, funghi o parassiti. È un sintomo comune di molte malattie e può colpire persone di tutte le età.



La Temperatura Corporea Normale


La temperatura corporea normale varia leggermente da persona a persona, ma è generalmente compresa tra 36,1°C e 37,2°C. Una temperatura corporea superiore a 37,5°C è considerata febbre.




Meccanismo della Febbre


La febbre è regolata dall'ipotalamo, una parte del cervello che agisce come termostato interno. Quando il corpo rileva la presenza di agenti patogeni, le cellule immunitarie rilasciano sostanze chimiche chiamate pirogeni, che fanno sì che l'ipotalamo aumenti la temperatura corporea. Questo aumento di temperatura può aiutare a rallentare la crescita dei patogeni e migliorare l'efficacia del sistema immunitario nel combattere l'infezione.




Vantaggi della Febbre


  • Inibizione della crescita microbica: Molti patogeni non possono sopravvivere a temperature corporee elevate.
  • Attivazione del sistema immunitario: La febbre può aumentare la produzione di cellule immunitarie e migliorare la loro efficacia nel combattere le infezioni.




Quando Consultare un Medico in caso di Febbre


La febbre di per sé non è pericolosa, ma può indicare la presenza di una condizione medica che necessita di attenzione. È importante consultare un medico se:


  • La febbre supera i 39°C.
  • La febbre persiste per più di tre giorni.
  • La febbre è accompagnata da sintomi gravi come difficoltà respiratorie, dolore toracico, confusione o convulsioni.
  • Nei neonati e nei bambini, se la febbre è alta o persistente.





2. Decorso della febbre



Il decorso della febbre varia a seconda della causa sottostante e della risposta individuale del corpo. In generale, la febbre può seguire diverse fasi che includono l'insorgenza, il picco e la risoluzione. Comprendere queste fasi può aiutare a gestire meglio la condizione e a sapere quando è necessario consultare un medico.


Fasi del Decorso della Febbre


Insorgenza 👈


    • Sintomi iniziali: La febbre spesso inizia con sintomi come brividi, sensazione di freddo e tremori. Questi sintomi indicano che il corpo sta cercando di aumentare la temperatura interna.
    • Aumento della temperatura: La temperatura corporea inizia a salire gradualmente. Questo può essere accompagnato da un senso di malessere generale, debolezza e perdita di appetito.



Picco
👈


    • Massima temperatura: La febbre raggiunge il suo picco, che può variare da persona a persona. La temperatura può oscillare, spesso raggiungendo i valori più alti nel tardo pomeriggio o alla sera.
    • Sintomi associati: Durante questa fase, la persona può sperimentare sintomi come sudorazione eccessiva, mal di testa, dolori muscolari, irritabilità e talvolta confusione.



Risoluzione
👈


    • Riduzione della temperatura: La febbre inizia a diminuire. Questo può avvenire spontaneamente o in seguito all'assunzione di antipiretici (farmaci per abbassare la febbre) come paracetamolo o ibuprofene.
    • Recupero: I sintomi della febbre, come sudorazione eccessiva, diminuiscono. La persona inizia a sentirsi meglio, anche se potrebbe persistere una sensazione di debolezza per qualche giorno.




Durata della Febbre


La durata della febbre dipende dalla causa sottostante. In generale:


  • Infezioni virali: La febbre dovuta a infezioni virali come l'influenza o il raffreddore comune tende a durare da 3 a 7 giorni.
  • Infezioni batteriche: La febbre causata da infezioni batteriche, come la polmonite o le infezioni del tratto urinario, può durare più a lungo e potrebbe richiedere un trattamento antibiotico per la risoluzione.
  • Altre cause: La febbre dovuta a condizioni infiammatorie, autoimmuni o altre cause può avere un decorso variabile e potrebbe richiedere una gestione specifica.




Gestione della Febbre


  • Monitoraggio della temperatura: Utilizzare un termometro per monitorare regolarmente la temperatura corporea.
  • Riposo: Assicurarsi di riposare a sufficienza per permettere al corpo di combattere l'infezione.
  • Idratazione: Bere molti liquidi per prevenire la disidratazione.
  • Farmaci antipiretici: Utilizzare paracetamolo o ibuprofene per abbassare la febbre e alleviare il disagio, seguendo sempre le indicazioni del medico o del foglietto illustrativo.
  • Ambiente fresco: Mantenere l'ambiente fresco e indossare abiti leggeri.




Quando Consultare un Medico


È importante consultare un medico se:


  • La febbre supera i 39°C.
  • La febbre persiste per più di tre giorni.
  • La febbre è accompagnata da sintomi gravi come difficoltà respiratorie, dolore toracico, confusione o convulsioni.
  • Nei neonati e nei bambini, se la febbre è alta o persistente.



Il decorso della febbre varia a seconda della causa sottostante e della risposta del corpo. Monitorare attentamente la febbre e gestire i sintomi attraverso riposo, idratazione e, se necessario, farmaci antipiretici può aiutare a migliorare il benessere durante la fase febbrile. Se la febbre persiste o è accompagnata da sintomi gravi, è essenziale consultare un medico per una valutazione e un trattamento appropriati.

 




3. Definizioni di Febbre



La febbre è un aumento temporaneo della temperatura corporea, spesso dovuto a un'infezione o a un'altra malattia. Ecco alcune definizioni dettagliate della febbre, che ne spiegano i vari aspetti e caratteristiche:



Definizione Medica


La febbre, nota anche come piressia, è una condizione in cui la temperatura corporea supera i valori normali di 36,1-37,2°C (97-99°F). È un sintomo comune di molte malattie, indicativo di una risposta infiammatoria del corpo a patogeni come batteri, virus, funghi o parassiti.




Definizione Patofisiologica


La febbre è una risposta fisiologica a pirogeni esogeni (come tossine batteriche) o endogeni (come citochine infiammatorie) che agiscono sull'ipotalamo, il centro termoregolatore del cervello. Questo processo innalza il set point termico del corpo, portando a un aumento della produzione di calore e alla conservazione del calore corporeo.




Definizione Funzionale


Dal punto di vista funzionale, la febbre è una difesa dell'organismo contro le infezioni. L'aumento della temperatura corporea può limitare la crescita e la replicazione dei patogeni, migliorare l'attività delle cellule immunitarie e accelerare i processi di riparazione tissutale.




Definizione Clinica


Clinicamente, la febbre è diagnosticata misurando la temperatura corporea con un termometro. Una temperatura superiore a 37,5°C (99,5°F) è generalmente considerata febbre. La febbre può essere accompagnata da altri sintomi come brividi, sudorazione, mal di testa, dolori muscolari e affaticamento.




Definizione Epidemiologica


Epidemiologicamente, la febbre è un sintomo monitorato per identificare focolai di malattie infettive. Durante epidemie o pandemie, la presenza di febbre può essere utilizzata come criterio per lo screening di individui potenzialmente infetti e per l'isolamento preventivo.





4. Quali sono i sintomi della febbre?



La febbre è accompagnata da una serie di sintomi che variano a seconda della causa sottostante e della gravità della condizione. Ecco i sintomi più comuni associati alla febbre:



Sintomi Primari della Febbre


Aumento della Temperatura Corporea


    • La temperatura corporea supera i valori normali di 36,1-37,2°C (97-99°F).
    • Febbre lieve: 37,5-38°C (99,5-100,4°F)
    • Febbre moderata: 38,1-39°C (100,5-102,2°F)
    • Febbre alta: 39,1-40°C (102,3-104°F)
    • Febbre molto alta: superiore a 40°C (104°F)



Brividi


    • Sensazione di freddo e tremori, anche quando la temperatura ambientale è normale.



Sudorazione


    • Sudorazione eccessiva, soprattutto quando la febbre comincia a diminuire.



Mal di Testa


    • Dolore localizzato nella testa, spesso pulsante.



Dolori Muscolari e Articolari


    • Dolori diffusi ai muscoli e alle articolazioni, simili a quelli dell'influenza.



Debolezza e Affaticamento


    • Sensazione di stanchezza e mancanza di energia, anche dopo attività leggere.



Perdita di Appetito


    • Riduzione dell'interesse per il cibo, con possibile nausea.



Disidratazione


    • Aumento della sete, secchezza delle mucose (bocca, occhi) e urine concentrate.




Sintomi Secondari della Febbre


Tachicardia


    • Aumento della frequenza cardiaca.



Respirazione Accelerata


    • Respiro rapido e superficiale.



Dolore Addominale


    • Dolori e crampi addominali.



Vertigini e Confusione


    • Sensazione di stordimento e difficoltà di concentrazione, soprattutto nelle febbri alte.



Convulsioni (nei bambini)


    • Episodi di movimenti involontari e perdita di coscienza, più comuni nei bambini con febbre alta.



Eruzioni Cutanee


    • Eruzioni o arrossamenti della pelle, che possono essere associati a infezioni specifiche.





5. Quali sono i farmaci contro la Febbre?



La febbre è un sintomo comune che può essere causato da infezioni, infiammazioni o altre condizioni mediche. I farmaci antipiretici aiutano a ridurre la temperatura corporea e ad alleviare i sintomi associati. Ecco una panoramica dei farmaci più efficaci contro la febbre.



Paracetamolo (Acetaminofene) 👈


Descrizione: Il paracetamolo è uno dei farmaci antipiretici e analgesici più utilizzati. È efficace nel ridurre la febbre e alleviare il dolore.



Dosaggio
:


  • Adulti: 500-1000 mg ogni 4-6 ore, massimo 4000 mg al giorno.
  • Bambini: Dosaggio basato sul peso e sull'età.



Vantaggi
:


  • Sicuro per la maggior parte delle persone.
  • Pochi effetti collaterali gastrointestinali.
  • Adatto anche in gravidanza sotto supervisione medica.



Precauzioni
:


  • Evitare sovradosaggi per prevenire danni al fegato.
  • Non assumere con alcol.




Ibuprofene 👈

Descrizione: L'ibuprofene è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS) che riduce la febbre, il dolore e l'infiammazione.



Dosaggio
:


  • Adulti: 200-400 mg ogni 4-6 ore, massimo 3200 mg al giorno.
  • Bambini: Dosaggio basato sul peso.



Vantaggi
:


  • Efficace nel trattamento della febbre e del dolore.
  • Disponibile in diverse formulazioni, inclusi sciroppi per bambini.



Precauzioni
:


  • Può causare disturbi gastrointestinali.
  • Non raccomandato per persone con problemi renali o ulcere gastriche.




Aspirina (Acido Acetilsalicilico) 👈


Descrizione: L'aspirina è un FANS che riduce febbre, dolore e infiammazione.



Dosaggio
:


  • Adulti: 325-650 mg ogni 4-6 ore, massimo 4000 mg al giorno.



Vantaggi
:


  • Efficace nel trattamento della febbre e del dolore.



Precauzioni
:


  • Non usare nei bambini e adolescenti con febbre per il rischio di sindrome di Reye.
  • Può causare disturbi gastrointestinali e sanguinamento.




Naprossene 👈


Descrizione: Il naprossene è un altro FANS usato per ridurre la febbre, il dolore e l'infiammazione.



Dosaggio
:


  • Adulti: 220 mg ogni 8-12 ore, massimo 660 mg al giorno.



Vantaggi
:


  • Effetto prolungato rispetto all'ibuprofene.



Precauzioni
:


  • Può causare disturbi gastrointestinali.
  • Non raccomandato per persone con problemi renali o ulcere gastriche.




Uso dei Farmaci Antipiretici nei Bambini


Paracetamolo:

  • Sicuro ed efficace, dosaggio basato sul peso corporeo.
  • Somministrare ogni 4-6 ore, massimo cinque dosi in 24 ore.



Ibuprofene
:


  • Sicuro per i bambini, dosaggio basato sul peso.
  • Non somministrare ai bambini sotto i sei mesi senza consultare un medico.




Raccomandazioni Generali


  • Consultare un medico: Sempre meglio consultare un medico prima di somministrare qualsiasi farmaco antipiretico, specialmente nei bambini, nelle persone con condizioni mediche preesistenti o nelle donne in gravidanza.
  • Seguire le indicazioni: Attenersi alle dosi consigliate per evitare effetti collaterali o sovradosaggi.
  • Idratazione: Assicurarsi che il paziente rimanga ben idratato durante il periodo febbrile.



I farmaci antipiretici come il paracetamolo, l'ibuprofene, l'aspirina e il naprossene sono efficaci nel trattamento della febbre. È fondamentale seguire le indicazioni sul dosaggio e consultare un medico se la febbre persiste o è accompagnata da sintomi gravi. Una corretta gestione della febbre può migliorare il comfort del paziente e accelerare la guarigione.

 



6. Come posso prevenire la Febbre?



La prevenzione della febbre implica l'adozione di misure per ridurre il rischio di infezioni e mantenere un sistema immunitario forte. Ecco alcune strategie efficaci per prevenire la febbre.


1. Igiene Personale


Lavarsi le mani:

  • Lavare frequentemente le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi, soprattutto prima di mangiare, dopo aver usato il bagno e dopo aver toccato superfici comuni.
  • Utilizzare un disinfettante per le mani a base di alcool quando acqua e sapone non sono disponibili.



Igiene respiratoria
:


  • Coprire la bocca e il naso con un fazzoletto o il gomito piegato quando si tossisce o starnutisce.
  • Smaltire i fazzoletti usati immediatamente e lavarsi le mani.




2. Vaccinazioni


Vaccinazioni raccomandate:

  • Seguire il calendario delle vaccinazioni raccomandate per prevenire malattie infettive come influenza, morbillo, varicella e altre malattie prevenibili con i vaccini.
  • Considerare le vaccinazioni annuali contro l'influenza.




3. Alimentazione e Stile di Vita


Dieta equilibrata:

  • Consumare una dieta ricca di frutta, verdura, proteine magre e cereali integrali per supportare il sistema immunitario.
  • Evitare il consumo eccessivo di zuccheri e grassi saturi.



Idratazione
:


  • Bere abbondanti quantità di acqua per mantenere il corpo idratato e supportare la funzione immunitaria.



Attività fisica
:


  • Praticare regolarmente attività fisica moderata per mantenere il corpo in buona salute.



Sonno
:


  • Assicurarsi di dormire a sufficienza ogni notte, idealmente 7-9 ore per gli adulti e 9-11 ore per i bambini, per supportare il sistema immunitario.




4. Evitare Contatti con Persone Malate


Distanziamento sociale:


  • Evitare il contatto stretto con persone malate, specialmente durante i periodi di picco delle infezioni stagionali come l'influenza.



Isolamento in caso di malattia
:


  • Se si è malati, rimanere a casa per evitare di diffondere l'infezione agli altri.



5. Ambiente Pulito



Pulizia e disinfezione:

  • Pulire e disinfettare regolarmente superfici e oggetti di uso comune come maniglie delle porte, interruttori della luce, telefoni e tastiere.



Ventilazione
:


  • Mantenere una buona ventilazione negli ambienti chiusi per ridurre la concentrazione di agenti patogeni nell'aria.




6. Gestione dello Stress


Riduzione dello stress:

  • Praticare tecniche di gestione dello stress come la meditazione, lo yoga, o la respirazione profonda per mantenere un sistema immunitario forte.



Attività ricreative
:


  • Partecipare a attività che portano gioia e rilassamento per migliorare il benessere mentale e fisico.



Prevenire la febbre richiede un approccio multifattoriale che include buone pratiche di igiene, vaccinazioni appropriate, una dieta sana, attività fisica regolare, sufficiente riposo e riduzione dello stress. Mantenere un ambiente pulito e adottare misure per evitare il contatto con persone malate sono ulteriori passaggi fondamentali. Seguendo queste strategie, è possibile ridurre significativamente il rischio di infezioni che possono causare febbre, migliorando complessivamente la salute e il benessere.





7. Domande frequenti sulla Febbre

 



Quali sono le cause della Febbre?



Cause della Febbre: Un Approfondimento Completo


La febbre è un sintomo comune che può essere causato da una varietà di condizioni mediche. Capire le cause della febbre è essenziale per una corretta diagnosi e trattamento. Ecco le principali cause della febbre:



1. Infezioni 👈


Infezioni virali


  • Influenza: Causata dal virus dell'influenza, provoca febbre alta, dolori muscolari e mal di testa.
  • Raffreddore comune: Causato da rhinovirus, provoca febbre leggera, congestione nasale e mal di gola.
  • COVID-19: Infezione da SARS-CoV-2, sintomi includono febbre, tosse e difficoltà respiratorie.



Infezioni batteriche


  • Polmonite: Infezione dei polmoni che provoca febbre alta, tosse e difficoltà respiratorie.
  • Infezioni del tratto urinario (UTI): Causano febbre, dolore durante la minzione e dolore addominale.
  • Tubercolosi: Infezione batterica cronica che causa febbre persistente, sudorazioni notturne e perdita di peso.



Infezioni fungine


  • Candidiasi sistemica: Può causare febbre, dolori muscolari e affaticamento.
  • Istoplasmosi: Infezione polmonare causata da funghi, provoca febbre e sintomi respiratori.



Infezioni parassitarie


  • Malaria: Causata da parassiti Plasmodium, provoca febbre ricorrente, brividi e sudorazione.
  • Toxoplasmosi: Infezione da Toxoplasma gondii, provoca febbre, dolori muscolari e affaticamento.




2. Malattie Infiammatorie e Autoimmuni 👈


Artrite reumatoide


  • Malattia autoimmune che causa infiammazione delle articolazioni, febbre, dolore e rigidità articolare.



Lupus eritematoso sistemico


  • Malattia autoimmune che può causare febbre, eruzioni cutanee e dolore articolare.



Malattia infiammatoria intestinale (IBD)


  • Comprende il Morbo di Crohn e la colite ulcerosa, entrambe possono causare febbre, dolore addominale e diarrea.




3. Condizioni Non Infettive 👈


Colpo di calore


  • Esposizione prolungata a temperature elevate può causare un aumento pericoloso della temperatura corporea, provocando febbre alta, confusione e collasso.



Reazioni ai farmaci


  • Alcuni farmaci possono causare febbre come effetto collaterale, inclusi antibiotici, antiepilettici e farmaci per la pressione sanguigna.



Vaccinazioni


  • La febbre può essere una reazione normale dopo la somministrazione di alcuni vaccini.



Cancro


  • Alcuni tipi di cancro, come linfomi e leucemie, possono causare febbre persistente.




4. Altre Cause 👈


Embolia polmonare


  • Coaguli di sangue nei polmoni possono causare febbre, dolore toracico e difficoltà respiratorie.




Trombosi venosa profonda (TVP)


  • Coaguli di sangue nelle vene profonde possono causare febbre, gonfiore e dolore nelle gambe.




Disturbi endocrini




La febbre è un sintomo che può derivare da molteplici cause, inclusi infezioni, malattie infiammatorie, condizioni non infettive e altre situazioni mediche. È fondamentale identificare la causa sottostante della febbre per garantire un trattamento adeguato. Se la febbre persiste o è accompagnata da sintomi gravi, è essenziale consultare un medico per una valutazione approfondita.




Come si misura la Febbre?



Misurare la febbre accuratamente è essenziale per monitorare lo stato di salute e decidere se è necessario un intervento medico. Esistono vari metodi e strumenti per misurare la temperatura corporea. Ecco una guida completa su come misurare la febbre.



Strumenti per Misurare la Febbre


Termometro Digitale


    • Descrizione: Strumento elettronico che fornisce una lettura digitale della temperatura.
    • Uso: Può essere utilizzato oralmente, rettalmente o sotto l'ascella.
    • Vantaggi: Facile da usare, rapido e preciso.



Termometro a Infrarossi


    • Descrizione: Misura la temperatura corporea senza contatto diretto, utilizzando la tecnologia a infrarossi.
    • Uso: Può essere utilizzato sulla fronte o nell'orecchio.
    • Vantaggi: Rapido, igienico e adatto per bambini piccoli.



Termometro a Mercurio


    • Descrizione: Tradizionale termometro a vetro con mercurio, ormai meno comune a causa dei rischi legati al mercurio.
    • Uso: Può essere utilizzato oralmente, rettalmente o sotto l'ascella.
    • Vantaggi: Economico e preciso, ma richiede più tempo per ottenere la lettura.



Termometro a Striscia Frontale


    • Descrizione: Striscia sensibile alla temperatura che cambia colore in base alla temperatura corporea.
    • Uso: Applicato sulla fronte.
    • Vantaggi: Facile da usare, ma meno preciso rispetto ad altri metodi.




Metodi per Misurare la Febbre


Misurazione Orale


    • Procedura:
      • Posizionare la punta del termometro sotto la lingua.
      • Chiudere le labbra intorno al termometro.
      • Attendere il tempo indicato (di solito 1-2 minuti per i termometri digitali).
      • Leggere la temperatura visualizzata.
    • Indicazioni: Adatto per adulti e bambini sopra i 4 anni.



Misurazione Rettale


    • Procedura:
      • Applicare una piccola quantità di lubrificante sulla punta del termometro.
      • Inserire delicatamente il termometro nel retto (circa 2-3 cm per gli adulti, meno per i bambini).
      • Attendere il tempo indicato.
      • Leggere la temperatura visualizzata.
    • Indicazioni: Metodo più accurato, ideale per neonati e bambini piccoli.



Misurazione Ascellare


    • Procedura:
      • Posizionare la punta del termometro sotto l'ascella.
      • Tenere il braccio contro il corpo per mantenere il termometro in posizione.
      • Attendere il tempo indicato.
      • Leggere la temperatura visualizzata.
    • Indicazioni: Meno accurato rispetto agli altri metodi, ma semplice da eseguire.



Misurazione Temporale (Fronte)


    • Procedura:
      • Puntare il termometro a infrarossi sulla fronte, seguendo le istruzioni del dispositivo.
      • Premere il pulsante per la misurazione.
      • Leggere la temperatura visualizzata.
    • Indicazioni: Rapido e non invasivo, adatto per tutte le età.



Misurazione Timpanica (Orecchio)


    • Procedura:
      • Inserire delicatamente il termometro a infrarossi nell'orecchio.
      • Premere il pulsante per la misurazione.
      • Leggere la temperatura visualizzata.
    • Indicazioni: Rapido e preciso, adatto per bambini e adulti, ma richiede una corretta tecnica di posizionamento.




Raccomandazioni Generali


  • Pulizia e igiene: Pulire il termometro prima e dopo ogni uso, seguendo le istruzioni del produttore.
  • Consistenza nella misurazione: Misurare la temperatura alla stessa ora ogni giorno per ottenere un confronto accurato.
  • Confronto tra metodi: La temperatura rettale è generalmente più alta di circa 0,5°C rispetto alla temperatura orale e di circa 1°C rispetto alla temperatura ascellare.
  • Condizioni ambientali: Evitare di misurare la temperatura subito dopo aver mangiato, bevuto bevande calde o fredde, o fatto attività fisica intensa.



Misurare la febbre correttamente è essenziale per monitorare la salute e decidere se è necessario un intervento medico. Utilizzare strumenti appropriati e seguire le corrette procedure di misurazione può garantire letture accurate della temperatura corporea. Se la febbre persiste o è accompagnata da sintomi gravi, è importante consultare un medico per una valutazione approfondita.




La Febbre è contagiosa?

 

La febbre in sé non è contagiosa, ma può essere un sintomo di molte condizioni che possono essere contagiose. Capire la differenza è essenziale per sapere come comportarsi e prevenire la diffusione di infezioni.



Cause di Febbre Contagiose


  1. Infezioni Virali 👈

    • Influenza: Altamente contagiosa, si diffonde attraverso goccioline respiratorie quando una persona infetta tossisce, starnutisce o parla.
    • Raffreddore Comune: Anche questo è altamente contagioso e si trasmette facilmente per via aerea o attraverso il contatto con superfici contaminate.
    • COVID-19: Causato dal virus SARS-CoV-2, si diffonde principalmente attraverso goccioline respiratorie e contatto diretto con persone infette o superfici contaminate.
  2. Infezioni Batteriche 👈

    • Scarlattina: Causata dal batterio Streptococcus pyogenes, si diffonde attraverso goccioline respiratorie.
    • Tubercolosi: Un'infezione polmonare contagiosa che si trasmette attraverso l'aria quando una persona infetta tossisce o starnutisce.
    • Infezioni del Tratto Urinario (UTI): Di solito non sono contagiose, ma se causate da batteri come E. coli, possono essere trasmesse attraverso contatti intimi.
  3. Infezioni Fungine e Parassitarie 👈

    • Candidiasi: Non è generalmente considerata contagiosa da persona a persona.
    • Malaria: Non è contagiosa da persona a persona, ma si trasmette attraverso punture di zanzare infette.




Come Prevenire la Diffusione delle Infezioni


  1. Igiene delle Mani 👈

    • Lavare le mani frequentemente con acqua e sapone per almeno 20 secondi.
    • Utilizzare disinfettanti per le mani a base di alcol quando acqua e sapone non sono disponibili.
  2. Igiene Respiratoria 👈

    • Coprire la bocca e il naso con un fazzoletto o il gomito piegato quando si tossisce o starnutisce.
    • Smaltire i fazzoletti usati immediatamente e lavarsi le mani.
  3. Distanziamento Sociale 👈

    • Evitare il contatto stretto con persone malate.
    • Mantenere una distanza di almeno 1-2 metri dalle persone infette.
  4. Uso di Mascherine 👈

    • Indossare mascherine in luoghi pubblici, soprattutto se si è malati o si è a contatto con persone malate.
  5. Pulizia e Disinfezione 👈

    • Pulire e disinfettare regolarmente le superfici e gli oggetti di uso comune.
    • Mantenere una buona ventilazione negli ambienti chiusi.
  6. Isolamento e Quarantena 👈

    • Rimanere a casa quando si è malati per evitare di diffondere l'infezione agli altri.
    • Seguire le linee guida di isolamento e quarantena, soprattutto in caso di infezioni altamente contagiose come COVID-19.



Quando Consultare un Medico


È importante consultare un medico se:


  • La febbre persiste per più di tre giorni.
  • La febbre è accompagnata da sintomi gravi come difficoltà respiratorie, dolore toracico, confusione o convulsioni.
  • Si sospetta un'infezione contagiosa e si necessita di conferma diagnostica e trattamento.



La febbre è un sintomo che può indicare la presenza di infezioni contagiose, ma di per sé non è contagiosa. Adottare buone pratiche igieniche e seguire le raccomandazioni mediche è fondamentale per prevenire la diffusione di infezioni che causano febbre. Se si manifestano sintomi di febbre, è essenziale monitorare la situazione e consultare un medico se necessario.




Qual è la temperatura corporea normale?

 

La temperatura corporea normale varia leggermente da persona a persona e può essere influenzata da vari fattori. Comprendere quale sia la temperatura corporea normale è fondamentale per riconoscere quando c'è una febbre o un'altra anomalia.



Intervallo di Temperatura Corporea Normale


  • Intervallo Normale: La temperatura corporea normale è generalmente compresa tra 36,1°C e 37,2°C (97°F e 99°F).
  • Temperatura Media: La temperatura media di una persona sana è di circa 37°C (98,6°F).




Variazioni della Temperatura Corporea


  1. Variazioni Diurne

    • La temperatura corporea tende ad essere più bassa al mattino e più alta nel tardo pomeriggio e alla sera.
  2. Variazioni in Base all'Età

    • Neonati e Bambini: Hanno una temperatura corporea leggermente più alta rispetto agli adulti.
    • Adulti: La temperatura si stabilizza durante l'età adulta.
    • Anziani: Tendono ad avere una temperatura corporea leggermente più bassa.
  3. Influenza del Ciclo Mestruale

    • Le donne possono sperimentare variazioni della temperatura corporea durante il ciclo mestruale, con un leggero aumento durante l'ovulazione.
  4. Attività Fisica

    • L'esercizio fisico può temporaneamente aumentare la temperatura corporea.
  5. Altri Fattori

    • Stato di salute generale: Malattie e infezioni possono aumentare la temperatura corporea.
    • Ambiente: Temperature esterne molto calde o fredde possono influenzare la temperatura corporea.




Metodi di Misurazione della Temperatura


  1. Orale

    • Metodo: Misurazione con un termometro posizionato sotto la lingua.
    • Intervallo Normale: 36,1°C - 37,5°C (97°F - 99.5°F).
  2. Rettale

    • Metodo: Misurazione con un termometro inserito delicatamente nel retto.
    • Intervallo Normale: 36,6°C - 38°C (97.9°F - 100.4°F).
  3. Ascellare

    • Metodo: Misurazione con un termometro posizionato sotto l'ascella.
    • Intervallo Normale: 35,5°C - 37°C (95.9°F - 98.6°F).
  4. Temporale (Fronte)

    • Metodo: Misurazione con un termometro a infrarossi sulla fronte.
    • Intervallo Normale: Simile a quella orale.
  5. Timpanica (Orecchio)

    • Metodo: Misurazione con un termometro a infrarossi nell'orecchio.
    • Intervallo Normale: Simile a quella rettale.




Quando Consultare un Medico


  • Febbre: Temperatura superiore a 37,5°C (99.5°F) potrebbe indicare febbre.
  • Ipotermia: Temperatura inferiore a 35°C (95°F) è un segno di ipotermia e richiede attenzione medica immediata.
  • Sintomi gravi: Se la temperatura corporea è accompagnata da sintomi come difficoltà respiratorie, dolore toracico, confusione o convulsioni.



La temperatura corporea normale varia da persona a persona e può essere influenzata da vari fattori. Conoscere il proprio intervallo di temperatura normale e monitorarla regolarmente può aiutare a identificare rapidamente eventuali problemi di salute. Se si notano anomalie significative o sintomi preoccupanti, è importante consultare un medico per una valutazione approfondita.



Fonti dell'articolo:


Mayo Clinic.

World Health Organization (WHO).

Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

 

Tutte le informazioni contenute in questo articolo sono fornite a solo scopo informativo, in nessun caso costituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Come specificato in ogni articolo se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

Recensioni certificate

Sappiamo come rendervi felici