3478407520 - dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 13:00 / 17:00 - 19:30

Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!

Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!

Spedizioni gratuite oltre i 80,01 €

Enfisema polmonare

In questo articolo troverai….

 

  • Cos'è l'enfisema polmonare?
  • Caratteristiche anatomiche e funzionali dei polmoni
  • Epidemiologia dell'enfisema polmonare
  • Sintomi dell'enfisema polmonare
  • Cause dell'enfisema polmonare
  • Rimedi per contrastare l'enfisema polmonare
  • Prevenzione
  • Leaderfarma consiglia


Cos’è l’enfisema polmonare?


L'enfisema polmonare
è una patologia cronica che colpisce i polmoni, caratterizzata da una diminuzione della capacità respiratoria, a causa di un deterioramento degli alveoli. Si tratta di una malattia sempre più diffusa: stando ai dati forniti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, nel mondo ne soffrono circa 200 milioni di persone.

Il principale sintomo di questo disturbo è rappresentato dalla dispnea (difficoltà a respirare), che all’inizio compare solo sotto sforza, ma in seguito tende a manifestarsi anche a riposo.

In questo articolo viene descritto in maniera approfondita cos'è l'enfisema polmonare, quali sono i suoi sintomi e le sue cause, e vengono forniti alcuni rimedi naturali per contrastarlo.


Cenni sulle caratteristiche anatomiche e funzionali dei polmoni


Prima di addentrarci nello scoprire le caratteristiche dell’enfisema polmonare è bene fare un breve riassunto delle caratteristiche anatomiche e funzionali dei polmoni.

I polmoni sono organi importantissimi presenti nell'apparato respiratorio. Essi costituiscono la sede dell'alveolare, dove avviene lo scambio di gas tra l'aria esterna e il sangue. In questo articolo descriveremo nel dettaglio le caratteristiche anatomiche dei polmoni e i componenti che li costituiscono, nonché le principali funzioni a cui sono deputati.

I polmoni presentano una forma irregolare e si estendono dalla parte superiore del torace fino alla base della colonna vertebrale. I polmoni sono costituiti principalmente da tessuto alveolare, un tessuto spugnoso che presenta numerose sacche aeree chiamate alveoli. Queste sacche sono le unità funzionali dei polmoni e hanno la funzione di scambio gassoso tra l'aria esterna e il sangue.

Il tessuto alveolare è ricoperto da una membrana chiamata epitelio respiratorio, che presenta numerose cellule ciliate che hanno la funzione di trasportare le particelle inalate verso la faringe, dove verranno espulse dall'organismo. La superficie interna dei polmoni è rivestita da un tessuto chiamato pleura, che funge da barriera meccanica tra i polmoni e le pareti del torace.

I polmoni svolgono numerose funzioni importantissime per l'organismo, la principale delle quali è quella di permettere lo scambio gassoso tra l'aria esterna e il sangue. Durante la respirazione, l'aria viene inalata dalle narici e trasportata verso i polmoni attraverso le vie respiratorie. L'aria contenuta nei polmoni viene espulsa dall'organismo durante l'espirazione.

Inoltre, i polmoni hanno anche una funzione protettiva nei confronti delle vie respiratorie, in quanto trattengono le particelle di sabbia e altri elementi che potrebbero danneggiarle. Inoltre, i polmoni assorbono l'anidride carbonica prodotta dall'organismo e rilasciano ossigeno nel sangue. Questo processo è fondamentale per il mantenimento dell'equilibrio acido-basico nel corpo.


Epidemiologia dell’enfisema polmonare


I numeri dell’enfisema polmonare sono davvero importanti. Si stima che nel mondo questo disturbo interessi più di 200 milioni di persone provocando più di 3 milioni di morti.

Qualche decennio fa questa era una malattia caratterizzava in larga maggioranza gli uomini, poiché  le donne fumavano molto raramente. Negli ultimi anni (con la crescita del numero di fumatrici) l’incidenza della malattia è praticamente uguale tra uomini e donne.

 

Quali sono i sintomi dell’enfisema polmonare?


L'enfisema polmonare è una malattia che si sviluppa nel tempo e può colpire chiunque, anche se le persone più a rischio sono quelle che fanno uso di tabacco. I primi sintomi dell'enfisema polmonare sono spesso simili a quelli del raffreddore o della bronchite, e includono tosse secca, mancanza di respiro e stanchezza. Se la patologia non viene curata, i sintomi possono peggiorare nel tempo e portare all'insufficienza respiratoria.


Quali sono le cause dell’enfisema polmonare?


L'enfisema polmonare è causato dall'esposizione a sostanze irritanti, come il fumo di tabacco o la polvere. Queste sostanze danneggiano le piccole sacche d'aria che si trovano nei polmoni, riducendo la loro capacità di respirare. La malattia può anche essere causata da una infezione delle vie respiratorie, come la bronchite cronica.


Rimedi per contrastare l’enfisema polmonare


Non esiste una cura per l'enfisema polmonare, ma è possibile controllare i sintomi e prevenire la progressione della malattia. Si possono però seguire alcune buone abitudini che sono in grado di contrastare il problema:

 

  • Evitare le sostanze irritanti: questo è il modo più efficace per prevenire l'enfisema polmonare. Se fumi, smettere di farlo è fondamentale per evitare che la malattia peggiori. Inoltre, evita di esporre i polmoni a sostanze chimiche e alla polvere.
  • Mantenere un'adeguata idratazione: bere molta acqua può aiutare a mantenere i polmoni idratati e contrastare la tosse secca, uno dei sintomi dell'enfisema polmonare.
  • Fare esercizio fisico: l'esercizio fisico è importante per mantenere in forma il muscolo cardiaco e migliorare la circolazione. Questo può aiutare a ridurre la stanchezza e la mancanza di respiro, due altri sintomi dell'enfisema polmonare.
  • Prendere i farmaci: i farmaci broncodilatatori e corticosteroidi possono aiutare a controllare i sintomi dell'enfisema polmonare, ma è importante seguire il trattamento prescritto dal medico.


Prevenzione dell’enfisema polmonare


Per la prevenzione dell’enfisema polmonare il consiglio fondamentale è quello di smettere di fumare (o cercare di evitare il fumo passivo). Spesso questa operazione sembra qualcosa di impossibile, soprattutto per i fumatori più accaniti, ma ci sono molti metodi e prodotti che possono aiutare. Anche rivolgersi a centri antifumo può fare la differenza.

Basti pesare dolo alla quantità di effetti collaterali provocati dal fumo, che vanno anche oltre il disturbo dell’enfisema polmonare.

Un altro consiglio è quello di evitare l’esposizione ad agenti inquinanti e a possibili inalazioni di sostanze nocive, magari sul posto di lavoro.

L'enfisema polmonare è una malattia grave, ma con un po' di attenzione è possibile prevenirla o almeno contrastarne la progressione. Se fumi, smettere di farlo è fondamentale per la tua salute, ma anche seguire uno stile di vita sano e fare esercizio fisico regolarmente possono aiutare a prevenire l'enfisema polmonare. Se noti qualche sintomo della malattia, consulta subito il tuo medico per iniziare un trattamento tempestivo.

Leaderfarma consiglia


Per aiutarti a contrastare questo disturbo i farmacisti di Leaderfarma.it consigliano alcuni ottimi prodotti che potrai trovare in fondo all'articolo.

Cliccando sui prodotti che più vi interessano potrete visualizzare le relative schede-prodotto dettagliate, in modo da capire quale possa fare al caso vostro.
Inoltre è attiva la sezione "hai domande?" (sempre all'interno delle singole schede prodotto), attraverso la quale potrete chiederci qualsiasi cosa sul prodotto e/o disturbo sul quale avete delle curiosità.


Speriamo che queste informazioni ti siano state di aiuto continua a seguire il nostro blog e rimani aggiornato su tutte le nostre offerte.

 

Tutte le informazioni contenute in questo articolo sono fornite a solo scopo informativo, in nessun caso costituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Come specificato in ogni articolo se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

 

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Recensioni certificate

Sappiamo come rendervi felici