3478407520 - dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 13:00 / 17:00 - 19:30


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!

Spedizioni gratuite oltre i 80,01 €

Dermatite da pannolino

Cos'Ŕ? quali sono i sintomi, le cause e i rimedi.

In questo articolo troverai….

 

  • Cos'è la dermatite da pannolino?

  • Quali sono le cause della dermatite da pannolino?

  • Quali sono i sintomi della dermatite da pannolino?

  • Rimedi per contrastare la dermatite da pannolino

  • Farmaci per curare la dermatite da pannolino

  • Prevenzione della dermatite da pannolino

  • Domande frequenti sulla dermatite da pannolino

  • Leaderfarma consiglia




Cos’è la dermatite da pannolino?



Mamma che utilizza una crema per trattare la dermatite da pannolino



La dermatite da pannolino
, o più semplicemente dermatite da pannolino, è una patologia della pelle che colpisce i bambini nei primi mesi di vita e si manifesta con arrossamento, gonfiore e prurito nella zona delle pieghe cutanee.

La dermatite da pannolino coinvolge la cute su cui il pannolino viene a contatto. Si manifesta generalmente quando il bambino riesce a mantenere la posizione seduta (generalmente dopo il quinto mese di vita).

In genere la dermatite da pannolino si risolve spontaneamente dopo qualche mese, ma esistono anche alcuni rimedi che possono aiutare a contrastarla.




Quali sono le cause della dermatite da pannolino?



Le cause della dermatite da pannolino sono diverse: la più comune è l'irritazione della pelle causata dal contatto prolungato con il pannolino, che può essere particolarmente aggressivo se è umido o sporco. In alcuni casi la dermatite da pannolino può essere causata anche da una reazione allergica ai detergenti o agli agenti chimici presenti nel pannolino stesso.



Irritazione da contatto


L'irritazione diretta causata dal contatto prolungato con urina e feci è una delle principali cause della dermatite da pannolino. Questi agenti possono danneggiare la delicata pelle del bambino, portando a rossore e irritazione.




Infezioni


Le infezioni da funghi o batteri, come Candida albicans o Staphylococcus aureus, possono aggravare o innescare la dermatite da pannolino, specialmente in un ambiente umido e caldo che favorisce la loro crescita.




Reazioni allergiche


Alcuni bambini possono sviluppare dermatite da pannolino a seguito di reazioni allergiche a sostanze presenti nei pannolini monouso, come profumi o gel assorbenti, o ai detergenti utilizzati per i pannolini lavabili.




Dermatite da attrito


L'attrito causato dal pannolino stesso, specialmente se troppo stretto o se il bambino si muove molto, può contribuire all'insorgenza della dermatite.




Sensibilità della pelle


I bambini con pelle particolarmente sensibile o condizioni preesistenti come la dermatite atopica sono più suscettibili alla dermatite da pannolino a causa della loro maggiore predisposizione alle irritazioni cutanee.




Cambiamenti nella dieta


Nei bambini più grandi, i cambiamenti nella dieta (come l'introduzione di nuovi alimenti o il passaggio dal latte materno al latte artificiale) possono modificare la composizione delle feci e aumentare il rischio di irritazione.



Questi fattori possono agire singolarmente o in combinazione, portando allo sviluppo della dermatite da pannolino. È importante identificare la causa sottostante per poter adottare le misure preventive o curative più appropriate. In caso di dubbi o se la condizione persiste, è sempre meglio consultare un pediatra.

 



Quali sono i sintomi della dermatite da pannolino?



I sintomi della dermatite da pannolino sono principalmente arrossamento, gonfiore e prurito nella zona delle pieghe cutanee. La dermatite da pannolino può anche causare vesciche e ulcere, che possono essere particolarmente dolorose se si formano su una superficie sensibile come quella delle natiche.


Nella maggior parte dei casi la dermatite da pannolino è una condizione transitoria che si risolve anche spontaneamente. Bisogna però non sottovalutarla per la possibilità di infezione sia da parte dei batteri che dei funghi. Come detto in precedenza questi microrganismi in alcune circostanze possono essere molto aggressivi, andando a provocare lesioni anche ulcerate e profonde, causando una dermatite erosiva, con la possibilità di sovra infezioni (spesso accade nei bambini con dermatite atopica).


In rari casi, le dermatiti da pannolino possono essere un segnale di malattie generalizzate che necessitano di trattamenti tempestivi. Tra queste riscontriamo malattie infettive, parassitosi, malattie infiammatorie, immunologiche, metaboliche e talora neoplastiche.




Rimedi per contrastare la dermatite da pannolino



Per contrastare la dermatite da pannolino, è possibile adottare diversi rimedi, che mirano sia alla prevenzione che al trattamento dell'irritazione. Ecco alcuni dei consigli più efficaci basati su fonti autorevoli:


Mantenere la pelle asciutta


Cambiare frequentemente il pannolino per ridurre l'esposizione dell'area a umidità, urina e feci, che sono tra le principali cause dell'irritazione.




Pulizia delicata


Lavare l'area del pannolino con acqua tiepida, preferibilmente ad ogni cambio di pannolino, e asciugare tamponando delicatamente per evitare ulteriori irritazioni. Limitare l'uso di salviettine umidificate, specialmente quelle contenenti alcool o profumi, che possono aggravare l'irritazione.




Lasciare la pelle respirare


Dedicare momenti durante il giorno in cui il bambino rimane senza pannolino, per permettere all'aria di circolare e aiutare a guarire la pelle irritata.




Utilizzo di creme e paste barriera


Crema per trattare la dermatite da pannolino


Applicare creme o paste a base di ossido di zinco, che agiscono come una barriera protettiva tra la pelle e i potenziali irritanti. Questi prodotti possono anche aiutare a curare l'area irritata, applicandoli in uno strato sottile per permettere alla pelle di traspirare.




Evitare prodotti irritanti


Scegliere pannolini e prodotti per la pulizia senza sostanze chimiche aggressivi, profumi o alcool, che possono peggiorare l'irritazione della pelle sensibile del bambino.




Consultare il pediatra


Se la dermatite da pannolino non migliora con le cure casalinghe entro pochi giorni o se compaiono segni di infezione (come febbre, pustole, o peggioramento del rossore), è importante consultare il pediatra per valutare la necessità di trattamenti specifici.



Questi consigli sono basati su pratiche consolidate e consigli di esperti nel campo della pediatria e della dermatologia. È sempre consigliabile consultare un pediatra per dubbi o preoccupazioni specifiche riguardo la salute del bambino.




Farmaci utilizzati per curare la dermatite da pannolino



In caso di dermatite da pannolino è assolutamente consigliato contattare il perdiatra, sarà lui a verificare il grado e la severità del disturbo e a decidere l’eventuale prescrizione di una cura farmacologica.

  • I corticosteroidi (topici) sono potenti antinfiammatori, utilizzati nelle pieghe possono far riscontrare un iniziale beneficio, andando a ridurre l’infiammazione. La dermatite però tende quasi sempre a ripresentarsi, con un rischio non trascurabile si sovra infezione. Presentano inoltre numerosi effetti collaterali, perciò il loro utilizzo deve avvenire esclusivamente sotto prescrizione medica.
  • Antibiotici: si utilizzano quando è presente un’infezione di tipo batterico. Come per i corticosteroidi il loro utilizzo deve avvenire esclusivamente sotto prescrizione medica.
  • Antifungini a somministrazione locale. Vengono utilizzati quando il medico individua un infezione causata da funghi (applicati direttamente nella zona interessata). Questi agiscono andando a distruggere l’agente patogeno. Il loro utilizzo deve avvenire solo su prescrizione medica.




Prevenzione della dermatite da pannolino


In questa come in molte altre patologie in ruolo della prevenzione può essere determinante nell’andare a contrastare il disturbo.


Di seguito alcuni consigli per le mamme per contrastare la dermatite da pannolino:


  • Cambiare spesso il pannolino. Sostituire prontamente il pannolino sporco con uno pulito;
  • A ogni cambio di pannolino lavare con accuratezza le natiche, le cosce e i genitali del bambini con acqua, assicurandosi di non utilizzare salviette detergenti contenenti alcol. Asciugare il bambino in maniera accurata evitando lo strofinamento di tessuti con la pelle;;
  • I pannolini in tessuto lavabile vanno lavati con accuratezza, senza l’uso di detergenti a base di alcol;
  • Applicare regolarmente pasta all’ossido di zinco, molto indicata per i bambini con pelle particolarmente delicata;
  • Evitare di stringere troppo il pannolino alla cute del bambino;
  • Lavare accuratamente le mani prima di cambiare il pannolino, il mancato lavaggio potrebbe favorire la diffusione di batteri.

 

Se i sintomi della dermatite da pannolino persistono o peggiorano è importante consultare il pediatra: in alcuni casi infatti la dermatite da pannolino può essere causata da condizioni più serie come eczema o psoriasi, che necessitano di un trattamento specifico.

La dermatite da pannolino è una condizione molto comune nei bambini, ma con i giusti accorgimenti e i rimedi adeguati può essere facilmente controllata e risolta. Seguire queste semplici indicazioni vi aiuterà a prevenire o alleviare la dermatite da pannolino nel vostro bambino.



Domande frequenti sulla Dermatite da Pannolino


Quali sono le cause della dermatite da pannolino? 👈


La dermatite da pannolino può essere causata da diversi fattori, inclusi l'irritazione diretta da urina e feci, infezioni da batteri o funghi, reazioni allergiche a sostanze presenti nei pannolini usa e getta o nei detergenti utilizzati per i pannolini lavabili, oltre a condizioni specifiche come la candidosi, la dermatite seborroica o la psoriasi.




Come si riconoscono i sintomi della dermatite da pannolino? 👈


I sintomi della dermatite da pannolino variano a seconda della causa scatenante ma includono comunemente arrossamento e lucidità della pelle, papule, pustole, e, in casi di candida o dermatite allergica, arrossamento scuro con chiazze e possibile gonfiore.




Quali sono i trattamenti per la dermatite da pannolino? 👈


Il trattamento della dermatite da pannolino dipende dalla causa e dalla gravità dei sintomi e può includere mantenere la pelle asciutta, cambi frequenti del pannolino, lavaggi delicati e l'uso di creme emollienti a base di ossido di zinco o vaselina. Per le infezioni, possono essere necessari trattamenti specifici come antifungini o antibatterici.




Quali prodotti evitare in caso di dermatite da pannolino? 👈


Per prevenire la dermatite da pannolino, è consigliabile evitare prodotti contenenti acido borico, canfora, fenoli, benzocaina o salicilati, che possono essere tossici per i bambini piccoli.




Come prevenire la dermatite da pannolino? 👈


La prevenzione della dermatite da pannolino include pratiche come cambi frequenti del pannolino, pulizia delicata e asciugatura accurata dell'area interessata, utilizzo di pannolini della taglia corretta per minimizzare gli sfregamenti, e l'esposizione della pelle all'aria.




Esistono rimedi naturali utili per la dermatite da pannolino? 👈


Per la dermatite da pannolino, rimedi naturali come l'amido di riso possono essere lenitivi e rinfrescanti per la pelle. Tuttavia, è importante utilizzarli con cautela e preferire l'acqua tiepida per la pulizia per evitare ulteriori secchezze.




Quando consultare il pediatra per la dermatite da pannolino? 👈


Pediatra che cura la dermatite da pannolino in un neonato


In presenza di persistenza, peggioramento dei sintomi o segni di infezione, è essenziale consultare un pediatra per ottenere una diagnosi accurata e un trattamento adeguato, dato che la dermatite può anche indicare altre condizioni sottostanti.



Queste informazioni forniscono una panoramica generale e non intendono sostituire il consiglio medico professionale. Per situazioni specifiche o dubbi, consultare sempre un medico o un pediatra.



Fonti dell'articolo:

Eucerin.

 

Leaderfarma consiglia



Per aiutarti a contrastare questo disturbo i farmacisti di Leaderfarma.it consigliano alcuni ottimi prodotti che potrai trovare in fondo all'articolo.

Cliccando sui prodotti che più vi interessano potrete visualizzare le relative schede-prodotto dettagliate, in modo da capire quale possa fare al caso vostro.
Inoltre è attiva la sezione "hai domande?" (sempre all'interno delle singole schede prodotto), attraverso la quale potrete chiederci qualsiasi cosa sul prodotto e/o disturbo sul quale avete delle curiosità.


Speriamo che queste informazioni ti siano state di aiuto continua a seguire il nostro blog e rimani aggiornato su tutte le nostre offerte.

 

Tutte le informazioni contenute in questo articolo sono fornite a solo scopo informativo, in nessun caso costituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Come specificato in ogni articolo se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...

Recensioni certificate

Sappiamo come rendervi felici