3478407520 - dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 13:00 / 17:00 - 19:30


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!


Registrati sul nostro sito ed iscriviti alla newsletter, riceverai subito uno sconto extra del 3%!!

Spedizioni gratuite oltre i 80,01 €

Caffe - Alimenti

CAFFÈ

 

 

1. Descrizione e origini del Caffè
2. Varietà di Caffè
3. Benefici e controindicazioni del Caffè
4. Composizione chimica e valore energetico del Caffè
5. Ricetta Facile e Veloce: "Crema al Caffè Leggera"

 


1.
Descrizione e origini del Caffè



Che cos'è il caffè? Quali sono le origini del caffè?

 

Il caffè è una bevanda ottenuta dall’infusione in acqua di semi tostati e macinati di un piccolo albero sempreverde appartenenti al genere Coffea, parte della famiglia botanica delle Rubiacee.
La pianta cresce spontanea ad alte quote (oltre i 1000m), ha foglie ovali e fiori bianchi; il frutto che, in gergo botanico si chiama drupa, ha le dimensioni e l’aspetto di una ciliegia.
Quando è maturo è rosso e carnoso e contiene all’interno i chicchi, due semi dal colore verdastro. Può essere commercializzato in chicchi interi, verdi o già tostati, macinato o liofilizzato (caffè solubile).
Il termine caffè deriva infatti dalla parola araba "qahwa", che in origine identificava una bevanda prodotta dal succo estratto da alcuni semi, che provocava effetti eccitanti e stimolanti.
Dal termine "qahwa" si passò alla parola turca "qahvè", parola riportata in italiano con "caffè". 
L'origine del consumo di caffè risale all'antica Etiopia, dove i popoli locali iniziarono a masticare i semi di caffè o a fare decotti con essi. Si dice che la scoperta del caffè come bevanda abbia avuto luogo intorno al IX secolo d.C., quando un pastore etiope notò che le sue capre diventavano molto energetiche dopo aver mangiato i frutti di caffè. Successivamente, i semi vennero essiccati, tostati e infusi in acqua calda, dando origine alla bevanda che conosciamo come caffè.
Il suo consumo si diffuse inizialmente in Medio Oriente, dove venne apprezzato per le sue proprietà stimolanti. Nei secoli successivi, il caffè raggiunse la Turchia, dove furono aperti i primi caffè pubblici, noti come "kivaans". Questi luoghi divennero importanti centri sociali, dove la gente si riuniva per bere caffè, discutere e socializzare.
La popolarità del caffè continuò a crescere e si diffuse in Europa nel corso del XVII secolo. La prima caffetteria europea venne aperta a Venezia nel 1645, e da lì la bevanda si diffuse rapidamente in altre parti del continente. Le caffetterie divennero luoghi di incontro per scrittori, artisti, intellettuali e commercianti, contribuendo alla diffusione della cultura del caffè in tutto il continente.
Durante il XVIII secolo, l'espansione coloniale europea portò alla diffusione del caffè in diverse parti del mondo, come le Americhe, l'Asia e l'Oceania. Le colonie europee stabilirono piantagioni di caffè in diverse regioni tropicali, che divennero importanti produttori di caffè.
Oggi il caffè è una delle bevande più consumate al mondo e ha assunto un ruolo centrale nella cultura di molti paesi. Le sue modalità di preparazione e consumazione variano da regione a regione, con stili diversi come espresso, cappuccino, caffè turco, caffè filtrato e molti altri.

 


2. Varietà di Caffè



Quali sono le principali varietà di caffè?


Esistono migliaia di varietà di caffè al mondo, ma le più diffuse sono sostanzialmente quattro e differiscono tra di loro prevalentemente per la provenienza dei chicchi e la tostatura:
1. Arabica: caffè molto aromatico e di gusto fine, ottenuto da chicchi piccoli e allungati, questa varietà di caffè ha origine nello Yemen e in Etiopia. Attualmente, le maggiori coltivazioni si trovano in America Latina e in alcune zone dell’Africa. Rappresenta il 70% del caffè prodotto in tutto il mondo. La migliore varietà di arabica è la blue mountain, che prende il nome dalla località giamaicana dove è coltivata. Le principali caratteristiche dell’Arabica sono: gusto delicato, aroma fruttato, corpo morbido e leggero, intensità media.
2. Robusta: caffè intenso, forte e dalla crema densa di colore brunastro, ottenuto da chicchi dalla tonalità scura e dalla forma arrotondata. Questa varietà di caffè viene coltivata in Africa, nel Sud-Est asiatico e in Brasile ed è la seconda più prodotta al mondo dopo l’Arabica. Ha un elevato contenuto di caffeina ed è la scelta ideale per chi preferisce un gusto corposo e deciso.  Le caratteristiche principali del caffè Robusta sono un gusto forte e un aroma speziato con note di frutta secca e cioccolato, un corpo rotondo e ricco, e un’intensità alta.
3. Excelsa: si tratta di una nuova varietà, ha un gusto profumato e delicato che ricorda la qualità Arabica. Scoperta in Africa agli inizi del ‘900, questa miscela è adatta agli amanti del caffè tradizionale, dall’intensità media e dal corpo morbido e vellutato.
4. Liberica: meno diffuso rispetto alle altre varietà, ha origine dalle foreste della Liberia e della Costa d’Avorio. I chicchi sono simili a quelli della varietà Arabica, ma di dimensioni doppie e di qualità inferiore. Si può ottenere da questa varietà un caffè aromatico e dal gusto gradevole. Può costituire una soluzione alternativa e piacevole al classico Arabica.

In conclusione una menzione va fatta sul caffè decaffeinato, il quale rappresenta un prodotto ottenuto da miscele uniche o miste da cui è stata estratta praticamente tutta la caffeina. Secondo la legge italiana, la quantità di caffeina deve essere inferiore allo 0,1%. L’estrazione della caffeina avviene prima della tostatura, ossia sui chicchi verdi, mediante acqua, anidride carbonica, acetato di etile e diclorometano. Molti si interrogano se berlo faccia male o meno. La risposta è negativa. Non importa che si parli di capsule, cialde o dell’intramontabile tazzina gustata al bar, in tutti i casi, alla base c’è un metodo di decaffeinizzazione a dir poco sicuro.

 


3. Benefici e controindicazioni del Caffè



Quali benefici porta il caffè? Quali proprietà ha il caffè?  Quanti caffè al giorno si possono bere? Quando è sconsigliato bere caffè? Perché non bisogna bere il caffè? Chi ha la pressione alta può bere il caffè?


Secondo la Food and Drug Administration e l'Autorità europea per la sicurezza alimentare un individuo adulto e sano può ingerire senza particolari conseguenze per il fisico fino a 4 tazzine di caffè al giorno per un totale di 300/400 milligrammi di caffeina.
Il caffè, quando consumato con moderazione, può offrire diversi benefici per la salute. Di seguito alcuni dei principali:

1. Stimolazione mentale: il caffè contiene caffeina, un potente stimolante del sistema nervoso centrale. La caffeina può migliorare la concentrazione, l'attenzione e l'energia, aiutando a combattere la stanchezza e ad aumentare lo stato di allerta.
2. Miglioramento delle funzioni cognitive: la caffeina presente nel caffè può favorire la memoria a breve termine, la vigilanza e le capacità cognitive. Studi hanno suggerito che il consumo di caffè può aiutare a migliorare le prestazioni mentali, la memoria di lavoro e il tempo di reazione.
3. Aumento del metabolismo e della combustione dei grassi: la caffeina può aumentare il metabolismo, stimolando il corpo a bruciare più calorie. È stato dimostrato che il caffè può aumentare la termogenesi (produzione di calore) e favorire l'ossidazione dei grassi, rendendolo un potenziale alleato nella gestione del peso.
4. Effetto antiossidante: il caffè contiene una varietà di composti antiossidanti, come gli acidi clorogenici e i polifenoli. Gli antiossidanti aiutano a combattere lo stress ossidativo e a ridurre il rischio di danni cellulari causati dai radicali liberi, contribuendo alla salute generale dell'organismo.
5. Protezione contro alcune malattie: Numerosi studi hanno suggerito che il consumo regolare di caffè può essere associato a un minor rischio di sviluppare alcune condizioni, tra cui diabete di tipo 2, malattie cardiache, malattie del fegato (come la cirrosi e il cancro al fegato) e alcune forme di cancro (come il cancro al colon e al seno).
6. Effetto positivo sul sistema nervoso: alcune ricerche hanno indicato che il consumo moderato di caffè può essere associato a un ridotto rischio di sviluppare malattie neurodegenerative, come il morbo di Parkinson e l'Alzheimer.

Nonostante i benefici potenziali del caffè, è importante considerare anche le possibili controindicazioni associate al suo consumo:
- Effetti stimolanti e disturbi del sonno: la caffeina presente nel caffè è un noto stimolante del sistema nervoso centrale. Il consumo eccessivo di caffè o il consumo troppo vicino all'ora di dormire può causare insonnia, difficoltà a dormire o peggioramento della qualità del sonno. Le persone sensibili alla caffeina possono riscontrare anche ansia, nervosismo o irrequietezza.
- Problemi gastrointestinali: il caffè può avere effetti irritanti sul sistema digerente per alcune persone. Può causare bruciore di stomaco, acidità, reflusso gastroesofageo, diarrea o irritazione dell'intestino. Questi effetti possono variare da individuo a individuo, ma se si soffre di disturbi gastrointestinali, potrebbe essere necessario limitare o evitare il consumo di caffè.
- Dipendenza e tolleranza alla caffeina: il consumo regolare di caffè può portare alla dipendenza dalla caffeina. Il corpo può sviluppare una tolleranza alla caffeina nel tempo, richiedendo una maggiore quantità per ottenere gli stessi effetti stimolanti. L'interruzione improvvisa del consumo di caffeina può causare sintomi di astinenza, come mal di testa, irritabilità e affaticamento.
- Aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna: la caffeina può stimolare il sistema cardiovascolare, causando un aumento temporaneo della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna. Per le persone con problemi cardiaci o pressione alta, il consumo eccessivo di caffeina può essere problematico e potrebbe essere necessario limitarne l'assunzione.
- Interferenze con alcuni farmaci: la caffeina può interagire con alcuni farmaci, influenzando l'efficacia o l'assorbimento. Ad esempio, può aumentare gli effetti collaterali di alcuni anticoagulanti, interferire con la funzione degli antipsicotici o alterare il metabolismo di alcuni farmaci.
- Effetti sulla gravidanza: Le donne in gravidanza sono generalmente consigliate a moderare il consumo di caffeina. L'eccessiva assunzione di caffeina può essere associata a un aumentato rischio di aborto spontaneo, ritardo nella crescita fetale, basso peso alla nascita o altre complicazioni legate alla gravidanza.
È importante sottolineare che gli effetti del caffè possono variare da persona a persona. Alcune persone possono tollerare e beneficiare del consumo moderato di caffè, mentre altre possono essere più sensibili agli effetti negativi. Consultare un professionista medico è sempre consigliabile, specialmente se si hanno condizioni di salute particolari o si stanno assumendo farmaci che potrebbero interagire con la caffeina.






4. Composizione chimica e valore energetico del Caffè



Cosa contiene il caffè? Quali vitamine sono contenute nel caffè? Quali minerali sono contenuti nel caffè?


Nella tabella sottostante sono presenti la composizione chimica e il valore energetico per 100g di caffè.



Componente

Quantità

Calorie

250 - 300ckal

Acqua

75-80 g

Proteine

15-20 g

Grassi

2-10 g

Carboidrati

0 g

Fibre alimentari

0 g

Ceneri

1-2 g

Colesterolo

60-80 mg

Sodio

45-60 mg

Potassio

310 mg

Calcio

10 mg

Ferro

2 mg

Vitamina B12

1.5 mcg

Vitamina B6

0.3 mg

Vitamina D

0.1 mcg

Magnesio

20 mg

Zinco

2.2 mg

Selenio

12.6 mcg

Folati (Vitamina B9)

2 mcg




5. Ricetta Facile e Veloce


"Crema al Caffè Leggera"



Se sei alla ricerca di una deliziosa crema al caffè leggera e facile da preparare, sei nel posto giusto! La nostra ricetta ti permetterà di goderti il sapore autentico del caffè in una crema vellutata, senza appesantire troppo le calorie. Perfetta come dessert o condimento per dolci, questa crema al caffè è un'opzione deliziosa e salutare che soddisferà i tuoi desideri golosi.





Ingredienti


- 2 tazze di latte scremato
- 2 cucchiaini di caffè solubile o 1 tazza di caffè espresso
- 2 cucchiai di amido di mais (maizena)
- 2-3 cucchiai di zucchero (personalizzabile)
- 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (opzionale)


Istruzioni


1. Sciogli il caffè:
se stai usando caffè solubile, sciogli 2 cucchiaini di caffè in 1 tazza di acqua bollente per creare un concentrato di caffè. Se preferisci il caffè espresso, assicurati di averlo preparato e raffreddato in anticipo.
2. Prepara l'amido di mais: in una tazza, mescola l'amido di mais con un po' di latte freddo fino a ottenere una miscela liscia e priva di grumi. Questo passo eviterà la formazione di grumi quando aggiungerai l'amido al latte caldo.
3. Scalda il latte: in una pentola a fuoco medio, versa il latte scremato e aggiungi lo zucchero. Riscalda fino a ottenere una temperatura confortevole, senza portare a ebollizione.
4. Aggiungi l'amido di mais: aggiungi lentamente la miscela di amido di mais al latte, mescolando costantemente. Continua a mescolare fino a quando la crema inizia a addensarsi leggermente, circa 5-7 minuti.
5. Infondere il sapore del caffè: aggiungi il caffè espresso o il concentrato di caffè solubile nella pentola e mescola bene per distribuire uniformemente il gusto. Per un sapore più aromatico potreste aggiungere un cucchiaino di estratto di vaniglia.
6. Raffreddamento: lascia raffreddare leggermente la crema prima di trasferirla in contenitori. Copri con pellicola trasparente a contatto con la superficie per preservarne la freschezza. Dopodiché metti la crema al caffè in frigorifero e lascia raffreddare completamente prima di servirla. Il raffreddamento aggiuntivo aumenterà l'addensamento della crema.
7. Servi e Gusta: prima di servire, mescola delicatamente la crema per una consistenza omogenea. Delizia te stesso e i tuoi ospiti con questa crema al caffè leggera e gustosa spolverando un pò di cacao in superficie.


Questa ricetta di crema al caffè leggera e veloce soddisferà i tuoi desideri di dolcezza senza compromettere la tua scelta di uno stile di vita sano. Provala oggi stesso e scopri quanto sia semplice preparare un dessert delizioso e leggero!

Recensioni certificate

Sappiamo come rendervi felici